Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ferrara


In evidenza

EMILIA-ROMAGNA: Covid, nessun decesso e 105 nuovi positivi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, nessun decesso e 105 nuovi positivi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 385.561 casi di positività, 105 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.168 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,6%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa anche agli under40. In Emilia-Romagna, infatti, sono aperte da giovedìi le prenotazioni per i 35-39enni (quindi i nati dal 1982 al 1986), dopo l’avvio, lunedì 7, di quelle per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Si procederà poi, in maniera scaglionata, in ordine anagrafico: dopo i 30-34enni, a seguire con finestre distanziate di due o tre giorni sarà la volta delle altre fasce di età. Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre, per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/. Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 3.121.587 dosi; sul totale, 1.099.575 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 29 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 35 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 51 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 33,9 anni. Sui 50 asintomatici, 29 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 13 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 con gli screening sierologici, 3 tramite i test pre-ricovero. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 21 nuovi casi e Parma con 20, quindi Cesena e Modena con 14, Reggio Emilia (10), Forlì (8), seguite da Piacenza (6), infine Ravenna (3), Rimini (3), Ferrara (3) e Circondario Imolese (3). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 7.222 tamponi molecolari, per un totale di 4.870.249. A questi si aggiungono anche 9.946 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 296 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 363.818. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 8.513 (-191 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 8.162 (-160), il 95,8% del totale dei casi attivi. Non si è registrato nessun decesso in Emilia-Romagna. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.230. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 60 (-1 rispetto a ieri), 291 quelli negli altri reparti Covid (-30). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: zero a Piacenza (invariato), 7 a Parma (+1), 6 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a ieri),13 a Modena (invariato), 23 a Bologna (-3), 1 a Imola (invariato), 2 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (invariato), nessuno a Forlì (come ieri), 2 a Cesena (+1) e 5 a Rimini (invariato). Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 23.594 a Piacenza (+6 rispetto a ieri, di cui 2 sintomatici), 28.347 a Parma (+20, di cui 8 sintomatici), 46.850 a Reggio Emilia (+10, di cui 7 sintomatici), 65.534 a Modena (+14, di cui 9 sintomatici), 82.211 a Bologna (+21, di cui 16 sintomatici), 12.617 casi a Imola (+3, nessun sintomatico), 23.136 a Ferrara (+3, di cui 2 sintomatici), 30.447 a Ravenna (+3, nessun sintomatico), 17.039 a Forlì (+8, di cui 4 sintomatici), 19.592 a Cesena (+14, di cui 6 sintomatici) e 36.194 a Rimini (+3, di cui 1 sintomatico).


ROMA: Vaccini, emanata circolare, AZ solo a over60, richiami under60 a mRNA Attualità

ROMA: Vaccini, emanata circolare, AZ solo a over60, richiami under60 a mRNA

E' stata emanata dal ministero della Salute la circolare di 'Aggiornamento' del parere del CTS sui vaccini. La circolare, firmata dal direttore della Prevenzione del ministero Gianni Rezza, indica che il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca "viene somministrato solo a persone di età uguale o superiore ai 60 anni (ciclo completo)". Per persone che hanno ricevuto la prima dose di tale vaccino e sono al di sotto dei 60 anni di età, si legge, "il ciclo deve essere completato con una seconda dose di vaccino a mRNA (Comirnaty o Moderna), da somministrare ad una distanza di 8-12 settimane dalla prima dose".


FERRARA: Minacce di morte a un giornalista corrispondente dell'ANSA Cronaca

FERRARA: Minacce di morte a un giornalista corrispondente dell'ANSA

"Verrai scannato come un porco". La minaccia di morte comparsa scritta su un cassonetto a Ferrara nei confronti del giornalista Daniele Predieri, cronista della Nuova Ferrara e storico corrispondente da Ferrara dell'ANSA. Della vicenda si occuperà la Digos della Questura ferrarese. Vicino alle minacce, anonime, altre scritte contro le forze dell'ordine.


EMILIA-ROMAGNA: Covid, 5 decessi e 139 nuovi positivi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, 5 decessi e 139 nuovi positivi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 385.457 casi di positività, 139 in più rispetto a ieri, su un totale di 19.786 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,7%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa anche agli under40. In Emilia-Romagna, infatti, sono aperte da ieri le prenotazioni per i 35-39enni (quindi i nati dal 1982 al 1986), dopo l’avvio, lunedì 7, di quelle per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Si procederà poi, in maniera scaglionata, in ordine anagrafico: oggi tocca ai 30-34enni, e a seguire con finestre distanziate di due o tre giorni sarà la volta delle altre fasce di età. Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre, per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/. Alle ore 16 sono state somministrate complessivamente 3.081.551 dosi; sul totale, 1.093.788 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 37 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 64 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 82 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 35,9 anni. Sui 37 asintomatici, 29 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 4 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 con gli screening sierologici, 3 tramite i test pre-ricovero. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 25 nuovi casi e Cesena con 24, seguite da Ravenna (17) e Parma (16); poi Modena (15), Rimini (10), Reggio Emilia e Forlì (entrambe con 9 casi). Quindi Ferrara (8), Circondario Imolese (4)e Piacenza (2). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 8.778 tamponi molecolari, per un totale di 4.863.027. A questi si aggiungono anche 11.008 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 649 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 363.523. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 8.704 (-515 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 8.322 500 (-500), il 95,6% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 5 nuovi decessi: 1 a Piacenza (un uomo di 78 anni); 1 in provincia di Parma (una donna di 90 anni); 3 in provincia di Bologna (una donna di 68 anni e due uomini, rispettivamente di 48 e 77 anni). Nessun decesso nelle altre province. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.230. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 61 (-2 rispetto a ieri), 321 quelli negli altri reparti Covid (-13). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: zero a Piacenza (-3), 6 a Parma (+1), 6 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a ieri),13 a Modena (invariato), 26 a Bologna (invariato), 1 a Imola (invariato), 2 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (invariato), nessuno a Forlì (come ieri), 1 a Cesena (invariato) e 5 a Rimini (invariato). Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 23.588 a Piacenza (+2 rispetto a ieri, di cui 1 sintomatico), 28.327 a Parma (+16, di cui 10 sintomatici), 46.840 a Reggio Emilia (+9, tutti sintomatici), 65.520 a Modena (+15, di cui 11 sintomatici), 82.190 a Bologna (+25, di cui 20 sintomatici), 12.614 casi a Imola (+4, di cui 2 sintomatici), 23.134 a Ferrara (+8, di cui 5 sintomatici), 30.444 a Ravenna (+17, di cui 11 sintomatici), 17.031 a Forlì (+9, tutti sintomatici), 19.578 a Cesena (+24, di cui 21 sintomatici) e 36.191 a Rimini (+10, di cui 3 sintomatici).


EMILIA-ROMAGNA: Dal 15 giugno scatta la fase di attenzione per gli incendi boschivi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Dal 15 giugno scatta la fase di attenzione per gli incendi boschivi

Da martedì 15 giugno e fino al 12 settembre scatta la “fase di attenzione” per incendi boschivi in tutte le province dell’Emilia-Romagna, a causa del rischio di innesco di focolai di incendio e della loro propagazione. Il provvedimento è stato firmato dal direttore dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, Rita Nicolini, dopo una riunione in videoconferenza alla quale hanno partecipato rappresentanti della direzione regionale dei Vigili del fuoco, del Comando regionale Carabinieri forestale e di Arpae Emilia-Romagna.  La raccomandazione è di gestire con la massima cautela gli abbruciamenti di stoppie, legname e altri residui vegetali durante i lavori agricoli e forestali. Non vanno effettuati abbruciamenti in presenza di vento e vanno realizzati solo in mattinata. I fuochi, infatti, dovranno essere spenti entro le ore 11. Vanno considerate, inoltre, le eventuali ordinanze più restrittive emanate dai singoli Comuni.  La situazione sarà nuovamente valutata giovedì 17 giugno.   I Servizi territoriali dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile provvederanno a informare i Comuni, che sono invitati ad attivare sui rispettivi territori azioni in materia di prevenzione e informazione sui fattori di rischio per incendi boschivi. In particolare, si invitano ad effettuare le necessarie manutenzioni e pulizie delle pertinenze stradali, lo sfalcio di cigli erbosi, la pulizia delle scarpate da vegetazione secca, la rimozione di depositi abbandonati di rifiuti infiammabili.


Notizie recenti