Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

I PIÙ LETTI


AREZZO: Rifiuti speciali trovati dentro un tratto crollato di E45 cronaca

AREZZO: Rifiuti speciali trovati dentro un tratto crollato di E45

Rifiuti speciali usati per costruire tratti dell’E45. E’ su questo che sta indagando la procura di Arezzo in merito ad un ritrovamento effettuato su un tratto della superstrada crollato nei giorni scorsi all’altezza dei Pieve Santo Stefano a causa del maltempo delle ultime settimane. I carabinieri forestali, nel corso di un controllo, hanno rilevato diverse anomalie circa il materiale di cui era composto il cemento che non si tratterebbe, come previsto, di terra e rocce da scavo bensì di “rifiuti speciali da demolizione e costruzione”. Questo il motivo per cui gli inquirenti hanno formulato l’ipotesi di disastro colposo. Nel frattempo altri campioni dell’asfalto sono stati prelevato e inviati in laboratorio per ulteriori analisi.  


CALCIO: Accrediti negati, il Cesena finisce nel mirino dell'Ordine dei Giornalisti sport

CALCIO: Accrediti negati, il Cesena finisce nel mirino dell'Ordine dei Giornalisti

Il Cesena è stato ufficialmente richiamato dall'Ordine dei Giornalisti per il comportamento tenuto nei confronti di Emanuele Conti e Gian Piero Travini di “TuttoCesena” (testata del network TUTTOMercatoWEB) a cui, negli ultimi tre mesi, sono stati negati gli accrediti stampa a seguito di articoli non graditi alla società. "Concedere o negare accrediti rientra nelle facoltà di una società sportiva - precisa l'OdG - Ma non accreditare i giornalisti sgraditi rappresenta un chiaro tentativo di condizionamento della libertà di stampa. Ostacolare la possibilità di espressione dei giornalisti rappresenta una decisione grave, una inaccettabile limitazione al diritto di cronaca e critica. L’auspicio è che il Cesena calcio torni al più presto sui propri passi, facendo sì che ai cittadini-lettori sia garantita l’informazione più libera e plurale possibile".


FORLÌ: Migranti chiudono l'addetta in una stanza, "Vogliamo i soldi della diaria" cronaca

FORLÌ: Migranti chiudono l'addetta in una stanza, "Vogliamo i soldi della diaria"

Hanno chiuso a chiave in una stanza l’addetta della struttura d’accoglienza, infuriati per non avere ricevuto il contributo che spetta per legge ai migranti. Momenti di tensione venerdì mattina nell’albergo Alpe di San Benedetto, nel Forlivese. Due stranieri di 21 e 25 anni hanno preso in ostaggio una donna della coop Acquacheta come forma di protesta per non avere visto il pagamento dei 2,50 euro al giorno previsto dallo Stato. L’addetta, terrorizzata, ha chiamato i suoi superiori e i carabinieri, che sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti. Alla vista degli uomini dell’arma i due migranti, ospitati insieme ad altri 24 stranieri, hanno liberato la donna. I richiedenti asilo rischiano una denuncia per violenza privata e l’espulsione dall’Italia.


CESENA: Orogel assume personale, si cercano operai under 35 economia

CESENA: Orogel assume personale, si cercano operai under 35

Negli anni della crisi occupazionale che ha investito il nostro Paese in cui, secondo gli ultimi dati Istat diffusi la scorsa primavera, i giovani occupati fino ai 34 anni di età sono appena il 39,2%, l'azienda cesenate Orogel si appresta ad aprire le proprie porte a nuove forze lavoro. La ricerca di personale rientra nell’ambito delle strategie di potenziamento produttivo, che vedono Orogel il primo produttore italiano nel comparto di verdure fresche surgelate. In un prossimo futuro, nuovi posti di lavoro verranno garantiti anche dall’attuazione del piano di investimenti da 80 milioni di euro presentato di recente.  Nel dettaglio il Gruppo è alla ricerca di personale operaio, di ambo i sessi di età non superiore ai 35 anni, anche alla prima esperienza, da inserire nel proprio organico in qualità di operaio/a con disponibilità al lavoro nei 3 turni giornalieri da 8 ore. Le domande, scaricabili dal sito http://www.orogel.it/lavora_con_noi, dovranno essere debitamente compilate e inviate all’indirizzo mail ufficio_personale@hotmail.com


RAVENNA: Carabiniere fa sesso in caserma e si segna lo straordinario, indagato per truffa cronaca

RAVENNA: Carabiniere fa sesso in caserma e si segna lo straordinario, indagato per truffa

Un appuntato dei carabinieri è indagato a Ravenna per truffa e falso ideologico commesso da pubblico ufficiale per aver portato in caserma di notte due donne, con una delle quali avrebbe avuto un rapporto sessuale. I fatti risalgono all'11 gennaio e il militare nel frattempo è stato trasferito, riferisce il Resto del Carlino che dà notizia dell'avviso di fine indagine firmato dal Pm Cristina D'Aniello. La donna, conosciuta poco prima in un bar, aveva denunciato il carabiniere per violenza sessuale, ipotesi esclusa dalle indagini e dalle dichiarazioni dell'altra ragazza: il rapporto sarebbe stato consensuale. All'indagato, 48 anni, viene però contestato di essersi segnato un'ora di straordinario, da mezzanotte all'una, e di aver 'ingannato' il piantone, dicendogli di aver la necessità e l'urgenza di far entrare le donne al comando di viale Pertini per acquisire da loro preziose informazioni.


FAENZA: Con la Panda a 1400 km orari, l'autovelox impazzisce cronaca

FAENZA: Con la Panda a 1400 km orari, l'autovelox impazzisce

Episodio curioso capitato ad un automobilista faentino che, nei giorni scorsi, si è visto recapitare una multa per aver percorso la Via Boaria ad una velocità pari a oltre 1.400 chilometri orari, con sospensione della patente da 6 a 12 mesi e la decurtazione di 10 punti. L’infrazione, evidentemente frutto di una svista, è stata causata da una taratura errata dell’autovelox e, dopo che il malcapitato si è recato in caserma per sporgere reclamo, gi agenti hanno provveduto a rettificare il verbale. D’ora in avanti inoltre, comunicano dagli uffici della Stradale, ogni segnalazione di velocità superiore ai 100km orario verrà sottoposta a controllo prima di far partire la segnalazione.


CESENATICO: A giugno riparte il catamarano per la Croazia | VIDEO attualità

CESENATICO: A giugno riparte il catamarano per la Croazia | VIDEO

Per la gioia dei vacanzieri, torna il collegamento tra Cesenatico e la Croazia, con viaggi frequenti e la scelta tra tre destinazioni aldilà dell’Adriatico. A partire dal primo giugno, e fino al 2 settembre, il catamarano veloce Euro Fast opererà le tratte dal porto vinciano, unico punto di partenza in Emilia-Romagna, fino a Lussino, Rovigno e l’isola di Arbe. Da Pesaro invece sarà possibile raggiungere l’isola di Pago-Novalja. A prendere l’iniziativa sono stati due tour operator marchigiani, che hanno deciso di puntare su questo collegamento avvalendosi del mezzo dell’armatore romagnolo Nazzareno Righetti. I viaggi verso le perle croate, caratterizzate da acqua cristallina e clima mite, erano già stati organizzati in passato. Nel 2016, dopo una pausa di tre anni, era tornato il collegamento, ma con poche traversate concentrate nel periodo di massimo afflusso turistico. Da giugno invece si potrà addirittura optare per una gita in giornata, con ritorno alle 22, al prezzo di 58 euro. L’imbarcazione può trasportare fino a 270 passeggeri e viaggia a una velocità di 26 nodi.