Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

I PIÙ LETTI


RIMINI: Infarto fulminante, 26enne muore mentre fa la spesa cronaca

RIMINI: Infarto fulminante, 26enne muore mentre fa la spesa

Si è accasciata a terra mentre comprava il pane e non ha più ripreso i sensi. E’ successo sabato pomeriggio a Rimini dove una ragazza di 26 anni originaria di Pesaro, Giulia Cesarini, è stata improvvisamente colta da malore mentre si trovava a fare la spesa. Sul posto sono intervenuti subito i soccorsi che l’hanno trasportata d’urgenza all’ospedale di Rimini dove, però, ha perso la vita poco dopo il suo arrivo. Alla base della tragedia sembra esserci un arresto cardiaco fulminante, causato probabilmente da una malformazione congenita che la giovane, che godeva di ottima salute, non sapeva di avere. Per far maggiore luce sulla vicenda nella giornata di oggi verrà effettuata l’autopsia sul corpo. 


ROMAGNA: Doppia tromba d'aria e grandine, il centro meteo "Al riparo le macchine" | VIDEO attualità

ROMAGNA: Doppia tromba d'aria e grandine, il centro meteo "Al riparo le macchine" | VIDEO

Una grossa tromba d’aria è stata avvistata questa mattina al largo di Marina Romea, e poi successivamente dalle parti dei lidi Ferraresi. Lo straordinario evento atmosferico è stato ripreso da diversi bagnanti e, fortunatamente, non ha reato danni a persone o a cose. Non è l’unico fenomeno burrascoso atteso per la giornata di oggi, la protezione civile ha infatti diramato un’allerta meteo in tutta la Romagna per temporali e vento. Non è escluso che si possano verificare nuove violenti grandinate, simili a quelle che hanno colpito il nostro territorio la scorsa settimana, per questo si consiglia di tenere al riparto le automobili. Non è possibile indicare con precisione al chilometro dove si registreranno – spiegano dal centro meteo - tuttavia le aree in prossimità della costa e della pianura orientale sono quelle al momento che vedono la probabilità più elevata”


RAVENNA: Esce dopo pranzo e scompare nel nulla, l'appello dei familiari cronaca

RAVENNA: Esce dopo pranzo e scompare nel nulla, l'appello dei familiari

E’ uscito di casa nella giornata di giovedì e da allora non si hanno più sue notizie. Questo l’allarme lanciato dai famigliari di Luigi D’Intorno, 50enne residente a Ponte Nuovo, nel ravennate, che ormai da 6 giorni sembra scomparso nel nulla. Per questo motivo il figlio ha diramato un appello sul web per chiedere aiuto a chi avesse informazioni utili, fornendo anche la foto dell’uomo. D’Intorno è molto conosciuto in paese, in quanto impegnato nell’organizzazione dei centri ricreativi per bambini che si svolgono in estate e, al momento, nessuno riesce a dare una spiegazione plausibile sulla sua improvvisa sparizione. In questo momento nelle ricerche sono impegnate le autorità competenti.


RIMINI: Automobilista bloccato nel sottopassaggio, salvato in extremis cronaca

RIMINI: Automobilista bloccato nel sottopassaggio, salvato in extremis

Continuano i disagi e i pericoli legati al maltempo. In particolare questo pomeriggio un uomo ha rischiato di rimanere intrappolato nella propria auto dopo che questa si era fermata in un sottopassaggio invaso dall’acqua nella zona di Santa Giustina, nel riminese. In poco tempo la vettura è stata invasa dalle acque e l’automobilista è stato costretto ad uscire dal finestrino e ad arrampicarsi sul tettuccio del mezzo per non rischiare di annegare. A quel punto il malcapitato è riuscito ad avvisare i soccorsi che sono giunti sul posto in breve tempo e sono riusciti a trarlo in salvo.


FORLÌ: Incidente in A14, camionista intrappolato tra i maiali cronaca

FORLÌ: Incidente in A14, camionista intrappolato tra i maiali

Continua la serie di incidenti che negli ultimi giorni ha visto come teatro l’autostrada A14 nel tratto che va da Forlì a Faenza. Dopo il maxi tamponamento avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, nel quale è rimasto ucciso un autotrasportatore, nella serata di ieri è stata la volta di un altro incidente. Protagonisti ancora una volta due mezzi pesanti. Un camionista, che si trovava alla guida del mezzo adibito al trasporto dei maiali, ha tamponato un autoarticolato che lo precedeva. A seguito dell’urto l’uomo è rimasto intrappolato nel veicolo, tanto che si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberarlo dalle lamiere e trasportarlo all’ospedale Bufalini di Cesena con codice di massima gravità. (foto archivio)


RAVENNA: Stende il ladro a suon di cazzotti e lo fa arrestare cronaca

RAVENNA: Stende il ladro a suon di cazzotti e lo fa arrestare

Affronta il ladro in casa, lo atterra e lo fa arrestare. E' successo in una casa di campagna tra Solarolo e Faenza, nel ravennate. Protagonista della vicenda un trentenne che vive con la madre, svegliato in piena notte da strani rumori al piano di sotto. Scendendo, il ragazzo si è trovato di fronte il ladro che stava frugando in un borsello. Il malvivente ha provato a fuggire, ma è stato bloccato dal padrone di casa che lo ha immobilizzato a suon di cazzotti. La madre intanto ha chiamato i carabinieri che sono intervenuti in pochi minuti. Una volta arrestato, è emerso che il ladro è un marocchino di 60 anni pluripregiudicato per reati simili.


RICCIONE: Marano, ormai è solo un triste silenzio - VIDEO attualità

RICCIONE: Marano, ormai è solo un triste silenzio - VIDEO

Silenzio al Marano. La zona dei locali notturni sulla battigia nord di Riccione, di tendenza negli anni scorsi, vive una nuova fase segnata dallo spopolamento. Saranno contenti i residenti della zona che per lungo tempo hanno protestato contro gli eccessi di decibel emanati dai dj set. Di meno i proprietari dei discobar che contano una clientela ridotta all’osso, costretta all’1.30 di notte nei giorni feriali (un’ora dopo in quelli festivi) a spostarsi verso altri lidi o a rincasare. L’ordinanza comunale della giunta Tosi ha infatti costretto i gestori a spegnere la musica ad un orario che, per la movida rivierasca, è sempre coinciso con il momento di massimo riempimento dei locali. Abbiamo fatto visita all’area, che prende il nome dal torrente Marano, in una serata che tempo addietro avrebbe visto una fiumana di giovani turisti mettersi in coda sul lungomare, all’ingresso dei parcheggi e delle discoteche. Tra i locali, oggi, c’è chi prova a reinventarsi attraverso eventi più ristretti e per un pubblico più adulto e sofisticato. Ma niente più tendenza di massa e guadagni importanti.