Guarda TR24 Canale 78, il network all news del territorio

I PIÙ LETTI


EMILIA-ROMAGNA: Regionali, Emilia-Romagna Coraggiosa sostiene Bonaccini | VIDEO politica

EMILIA-ROMAGNA: Regionali, Emilia-Romagna Coraggiosa sostiene Bonaccini | VIDEO

Presentazione ufficiale per i candidati bolognesi di Emilia-Romagna Coraggiosa. Venerdì mattina l'ex europarlamentare Elly Schlein ha illustrato la lista che si presenterà a sostegno della candidatura di Stefano Bonaccini per le elezioni del prossimo 26 gennaio. Dall'ambiente al nuovo Patto per il Lavoro, sentiamo nell'intervista video i temi principali che porta avanti. 


EMILIA-ROMAGNA: Virus e spostamenti, rivalutato il ruolo degli agenti di viaggio | VIDEO attualità

EMILIA-ROMAGNA: Virus e spostamenti, rivalutato il ruolo degli agenti di viaggio | VIDEO

Anche se i confini nazionali sono pressoché blindati, le possibilità di spostamento ridottissime e la prospettiva di tornare a viaggiare serenamente ad oggi remota, ci sono ancora decine di emiliano-romagnoli all’estero che avrebbero bisogno di muoversi o che stanno cercando di tornare a casa, ma che per via delle complicazioni dovute all’emergenza Coronavirus non sanno come fare. Per districarsi nella miriade di normative, italiane e internazionali, è tornato centrale il ruolo di consulenza dell’agente di viaggio, che in molti casi è intervenuto riuscendo a dirimere situazioni difficili e irrisolte, anche da parte delle istituzioni. Un esempio è quello dell’agenzia viaggi Fortuna di Forlì, che con oltre 40 anni di esperienza e 11 dipendenti si è dovuta preparare e deve continuare a studiare per assistere al meglio clienti vecchi e nuovi, come una giovane studente che cercava di rientrare dalla Nuova Zelanda in Italia ma non sapeva come fare.  «Il primo settore colpito è stato quello del business travel, ma le necessità si sono poi estese a tutti i settori», spiega il titolare Alberto Rossi, «questa situazione ha dimostrato che non ci si improvvisa professionisti solo facendo qualche ricerca su internet, in questo come in altri settori. Il nostro ruolo di consulenti è diventato centrale, per risolvere situazioni di stallo ma anche per tutelare gli interessi dei nostri clienti. Noi ad esempio ora suggeriamo di non cancellare i viaggi prenotati prima dell’esplosione della pandemia, perché con l’emergenza saranno allentate le penali» e questo si prevede già a partire dal mese di maggio. Anche gli agenti di viaggio si sono riorganizzati con lo smart working e i webinar di formazione, per poter offrire consulenze puntuali a chiunque ne abbia bisogno.


FAENZA: Spara alla lepre, impallina raccoglitori di kiwi cronaca

FAENZA: Spara alla lepre, impallina raccoglitori di kiwi

Un cacciatore ultrasessantenne, residente nella Repubblica di San Marino, ha sparato convinto di colpire una lepre ma ha invece impallinato tre braccianti che stavano raccogliendo kiwi nelle campagne faentine. L'uomo non si sarebbe accorto di aver ferito gli operai che, subito dopo l'accaduto, hanno chiamato i carabinieri e si sono recati al pronto soccorso dove hanno ricevuto cure con prognosi sino a una settimana. Per il cacciatore la battuta si è rivelata ulteriormente dannosa, visto che dalle successive verifiche dell'Arma è emerso che non aveva compilato l’apposito tesserino regionale e non aveva recuperato i bossoli dei colpi sparati. Immediato il ritiro di licenza e fucile in attesa delle necessarie verifiche della situazione.


RAVENNA: Mirabilandia, ecco per quanto tempo è stato lasciato solo il piccolo Edoardo | VIDEO cronaca

RAVENNA: Mirabilandia, ecco per quanto tempo è stato lasciato solo il piccolo Edoardo | VIDEO

E’ stata effettuata questa mattina l’autopsia sul corpo del piccolo Edoardo, il bambino morto mercoledì nella piscina di Mirabilandia. Presenti anche gli indagati, una decina in tutto. E intanto ci si interroga su quanto tempo il bambino sia stato lasciato solo. “E’ una scena francamente piuttosto agghiacciante. Si vede chiaramente come il bimbo sia passato dal divertimento in una zona della piscina nella quale toccava, fino ad annaspare e poi a morire” Questo il racconto del Procuratore Capo di Ravenna Alessandro Mancini che, assieme agli investigatori, sta controllando in ogni dettaglio il filmato registrato dalle telecamere di sorveglianza per capire cosa sia andato storto quel pomeriggio di mercoledì, che è costato la vita al piccolo Edoardo. Ma per quanto tempo il piccolo è stato lasciato solo dalla madre, che si era allontanata raccomandandogli di non muoversi? “Non gli 8 minuti della durata del filmato - spiega Mancini – da questi vanno tolti i minuti che la madre ha impiegato per cercare il figlio” Nel frattempo si è svolta l’autopsia sul corpo del bambino. Presenti anche gli indagati, una decina in tutto. C’è ovviamente la madre, assieme al bagnino di salvataggio, un cesenate di appena 18 anni. Si sono aggiunti poi i responsabili della sicurezza del parco e i dirigenti di vario livello. Tutti potrebbero essere chiamati a rispondere di omicidio colposo in cooperazione.  


RAVENNA: Bambino morto a Mirabilandia, ascoltati i genitori | VIDEO cronaca

RAVENNA: Bambino morto a Mirabilandia, ascoltati i genitori | VIDEO

Tragedia ieri pomeriggio al parco acquatico di Mirabilandia dove un bambino di 4 anni è morto annegato. Intanto sono partite le indagine per capire come sia potuto succedere. Sono le 15.30 dei mercoledì a Mirabeach, il parco acquatico di Mirabilandia. Tra i tanti visitatori che si stanno godendo una giornata di relax c’è anche una mamma col suo bambino, Edoardo di 4 anni, che sono venuti da Castrocaro per rinfrescarsi tra le piscine e la spiaggia. A un certo punto la mamma perde di vista il bambino che, pochi secondo dopo, verrà ritrovato a faccia in giù, immerso nell’acqua della piscina Laguna del Sol. A vederlo per primo è stato un bagnino di salvataggio – spiegano i responsabili del parco - che si è precipitato in suo aiuto, trascinandolo fuori dall’acqua e allertando immediatamente i soccorsi. Poco dopo è arrivato il medico di Mirabilandia e poi gli operatori del 118, che, dopo aver tentato una prima rianimazione, hanno trasportato il bambino in ospedale per mezzo dell’elicottero. Tuttavia non c’è stato nulla da fare. Questi sono i fatti accertati. Resta però ancora molto da chiarire sulla dinamica che ha portato alla morte del piccolo Edoardo. Questo il motivo per cui la zona è stata immediatamente occupata dai Carabinieri della compagnia di Cervia, assieme al procuratore capo Mancini, che sta valutando proprio in queste ore se aprire o meno un fascicolo. In questi casi si parla, in genere, di omicidio colposo. I primi a essere sentiti come testimoni sono stati i genitori e i bagnanti che si trovavano sul posto. Ora un nuovo passo importante sarà la visione delle immagini date dalle telecamere di sorveglianza. Sono ben due quelle che puntano sul luogo della tragedia e si spera possano portare altri elementi utili per far luce su una morte che ha ancora molti punti interrogativi.


ROMA: Il premier Conte annuncia lockdown fino al 3 maggio, "Non possiamo cedere adesso" politica

ROMA: Il premier Conte annuncia lockdown fino al 3 maggio, "Non possiamo cedere adesso"

"Se cediamo adesso rischiamo di ripartire daccapo". Così il premier Giuseppe Conte in una conferenza stampa annuncia il prolungamento del lockdown del Paese fino al 3 maggio.  "Servirà tenere alta l'attenzione anche in occasione delle festività di Pasqua, 25 aprile e primo maggio". Ci saranno alcune riaperture dal 14 aprile, tra cui cartolibrerie, librerie, negozi per neonati e bambini. Poi il Presidente del Consiglio ha parlato del fronte europeo, dicendo che l'Italia sta continuando a combattere per ottenere i coronabond.


RIMINI: Zona arancione, ecco fin dove ci si può spostare attualità

RIMINI: Zona arancione, ecco fin dove ci si può spostare

Scattano oggi in tutta l'Emilia-Romagna i nuovi provvedimenti restrittivi per la zona arancione. Nella zona arancione è possibile spostarsi solamente nel proprio comune dalle 5 alle 22, mentre sono vietati i movimenti verso altri comuni e regioni, tranne per esigenze lavorative, di salute o di necessità. E’ in ogni caso raccomandato di evitare ogni spostamento non necessario. Chi abita a Rimini potrà spostarsi lungo una superficie di 134 kmq che comprendono le frazioni e le località di: Bellariva, Belvedere, Borgo Nuovo, Ca' Acquabuona, Ca' Guda, Ca' Palloni, Ca' Rinaldi, Ca' Spina, Ca' Tentoni, Ca' Tomba, Calastra Nuova, Calorè, Casalecchio, Case Della Fossa, Case Monte Cieco, Case Orsoleto, Case Pradese, Casetti, Casetti Prazzolo, Corpolò, Dogana, Fienili, Fornace, Fornace Di Miramare, Fornace Marchesini, Gaiofana, Gaiofana Di Vergiano, Ghetto Casale, Ghetto Masere, Ghetto Mavos, Ghetto Petini, Ghetto Piccinelli, Ghetto Randuzzi, Ghetto Tamagnino, Ghetto Tombanuova, Grillo, Il Palazzone, La Brusada, La Cerbaiola, La Fasolina, La Zingarina, Lagone, Le Casette, Macanno, Malte, Marano, Miramare Di Rimini, Missiroli, Morri, Mulino Carlotti, Orsoleto, Osteria, Osteria Del Bagno, Osteria Del Fiume, Pelito, Pozzi, Rivabella, Rivazzurra, Sabanelli, San Fortunato, San Giuliano A Mare, San Lorenzo In Correggiano, San Martino In Riparotta, San Martino Monte L'Abate, San Paolo, San Salvatore, San Vito, Santa Aquilina, Santa Cristina, Santa Giustina, Stazione Vergiano, Torre Pedrera, Tramontana, Urbinità, Vergiano, Villa Francolini, Viserba, Viserbella (fonte: www.tuttitalia.it)