Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

politica


RAVENNA: Sardine al Papeete, si decide nelle prossime ore | VIDEO Politica

RAVENNA: Sardine al Papeete, si decide nelle prossime ore | VIDEO

Le sardine vogliono chiudere la campagna elettorale al Papete. Il movimento sta pensando di organizzare un flash mob sabato pomeriggio davanti al celebre locale di Milano Marittima, meta di villeggiatura estiva di Matteo Salvini. Intanto le sardine saranno giovedì a Bibbiano. Prima Bibbiano, poi il Papete. E’ stata tracciata la rotta delle sardine che, in questi ultimi giorni prima del voto decisivo in emilia-romagna, stanno pensando di chiudere la loro tournee elettorale recandosi nei due luoghi simbolo del loro avversario politico. Prima il piccolo comune di Reggio Emilia, da dove l’inverno scorso la Lega tuonava contro l’amministrazione di sinistra, coinvolta nell’inchiesta “Angeli e demoni”, poi al Papete di Milano Marittima dove questa estate Salvini si divideva tra il ruolo di dj e quello di ministro dell’interno e nel quale, tra un mojito e una gita sulla moto d’acqua aveva maturato la decisione di far cadere il governo. L’appuntamento per Bibbiano è stato fissato per giovedì, più complicato il dibattito sul Papete, o meglio, sul flash mob che si dovrebbe tenere sabato pomeriggio nella terza traversa di Milano Marittima, a pochi passi dal locale. Poche ore fa sembrava tutto confermato, poi è arrivata la smentita


MILANO MARITTIMA: Sardine, tappa al Papeete prima delle elezioni Politica

MILANO MARITTIMA: Sardine, tappa al Papeete prima delle elezioni

Le Sardine stanno pensando di organizzare un flashmob di fine campagna elettorale al 'Papeete' di Milano Marittima. Si tratta del locale frequentato anche la scorsa estate da Matteo Salvini, all'epoca ministro dell'Interno. A confermarlo sono fonti vicine al movimento, anche se i dettagli, tra cui la data, non sono ancora stati definiti ufficialmente. (foto Papeete Beach)



CATTOLICA: Ministro Patuanelli (M5s), “Ampliare offerta turistica con enogastronomia” | VIDEO Politica

CATTOLICA: Ministro Patuanelli (M5s), “Ampliare offerta turistica con enogastronomia” | VIDEO

La destagionalizzazione del turismo è la chiave per lo sviluppo del territorio come la riviera della provincia di Rimini. Ne è convinto il ministro dello Sviluppo economico del Movimento 5 stelle, Stefano Patuanelli, che ha incontrato l’amministrazione pentastellata di Cattolica per affrontare il tema della crescita del territorio. In programma anche un tour del ministro ad alcune aziende del territorio. Patuanelli ha detto agli operatori del territorio che il governo è impegnato nell’ampliare l’offerta turistica dai tre mesi estivi ai 12 mesi dell’anno. Per il ministro, questo lo si può fare sfruttando l’offerta enogastronomica. Un impegno che chiede a tre ministeri di interfacciarsi: Turismo, Agricoltura e Sviluppo economico. Patuanelli ha detto che il turismo deve rientrare nel piano industriale del Paese, e un nuovo piano è la proposta che il ministro si impegna a portare nell’immediato ad un incontro con le diverse compagini di Governo. Riguardo al Movimento 5 stelle ha detto: “Le leadership forti nei movimenti politici sono necessarie, noi lo vediamo chiaramente. Credo che Luigi da questo punto di vista sia il miglior leader politico possibile. Credo che però conti di più un’analisi del perimetro politico in cui ci muoviamo”. Alla domanda se ritiene di poter essere lui la guida della riforma del Movimento ha risposto: “Credo che il Movimento debba fare un momento di analisi del perimetro politico in cui agisce. Da questo punto di vista io darò il mio contributo”. Su Luigi Di Maio, Patuanelli ha detto che “ha ancora almeno due anni davanti” e che “starà a lui fare le scelte che vorrà fare. Non è certamente la questione della presenza del capo politico quello che dobbiamo fare negli Stati Generali che faremo a marzo. Secondo me c’è bisogno di una leadership forse più diffusa”.


RICCIONE: La sindaca posta articolo di sei anni fa, Bonaccini, "Si vergogni" Politica

RICCIONE: La sindaca posta articolo di sei anni fa, Bonaccini, "Si vergogni"

C'è polemica dopo che la sindaca di Riccione Renata Tosi ha postato su Facebook e poi cancellato un articolo di stampa di sei anni fa spacciandolo per attuale dove si raccontava di indagini in corso ai vari gruppi consiliari in Regione nei quali spiccava il nome di Bonaccini e altri. "Se si arriva a mentire, sapendo di mentire, per colpire l'avversario vuol dire che non si hanno argomenti", dice il presidente ricandidato dell'Emilia-Romagna. "All'epoca - prosegue - fui indagato, al pari di quasi tutti i consiglieri regionali, per l'utilizzo dei fondi ai gruppi. Chiesi immediatamente di essere ascoltato dai magistrati per chiarire la mia posizione e in pochi giorni la cosa si chiuse perché il fatto non sussisteva. La sindaca si vergogni", conclude


Notizie recenti