Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
BOLOGNA: Bonaccini su voto Francia, "E' stata certamente una bella giornata per l'Europa"
politica

BOLOGNA: Bonaccini su voto Francia, "E' stata certamente una bella giornata per l'Europa"

  • Di:
  • 687 visualizzazioni

"Ieri è stata certamente una bella giornata per l'Europa. Poi è chiaro che, chiunque vinca le elezioni, è nel lavoro quotidiano, quindi nei prossimi mesi che dovrà dimostrare di essere all'altezza. Ma certamente questa volta le premesse erano molto nette tra chi voleva rilanciare l'Europa e chi voleva demolire l'Unione e tornare agli stati nazionali". Così il presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle regioni, Stefano Bonaccini, ha commentato il risultato del secondo turno delle presidenziali francesi che ha visto la vittoria di Emmanuel Macron. Per Bonaccini "Se ieri in Francia avesse prevalso Le Pen, credo che l'Europa come l'abbiamo conosciuta sarebbe finita. La vittoria di Macron e il voto tedesco di settembre che vedrà la vittoria, sia che vinca Merkel sia che vinca Shultz, comunque di leader fortemente europeisti. Che due grandissimi Paesi come Francia e Germania vadano su quella strada è un fatto importante". Il presidente ha però ricordato come "l'Europa di oggi non mi piaccia. E' un'Europa che ha premiato soprattutto negli ultimi tempi troppo la speculazione, la rendita, i centimetri delle zucchine. Noi abbiamo bisogno di un'Europa con meno burocrazia e che liberi risorse per investimenti pubblici, per il lavoro, per l'impresa. Però mi pare che qualcosa di buona stia accadendo. Macron ha messo l'accento sul tema di abbandonare il rigore per la crescita. E credo che le elezioni tedesche, comunque vadano, comporteranno dei cambiamenti rispetto alle scelte degli ultimi anni".

"Lo scorso anno abbiamo esportato 56 miliardi di euro in prodotti verso il mondo. E il primo mercato è europeo, la Germania. Provate a pensare cosa sarebbe l'Emilia-Romagna se alzasse i muri e le barriere verso chi viene qui a investire. Ricorderete i casi della Philip Morris, della Lamborghini. Pensate al turismo. La nostra è una regione che ha una vocazione europeista, che ha una vocazione internazionale e per questo ho sempre detto che vogliamo competere con i territori più avanzati del mondo". L'ha detto il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, nella seduta dell'Assemblea legislativa dedicata alla Sessione europea 2017. L'assemblea ha fatto un bilancio della partecipazione della regione alla formazione e attuazione delle politiche dell'Ue e per individuare le priorità che guideranno le attività future. Ai lavori di quest'anno ha partecipato l'ambasciatore Maurizio Massari, rappresentante permanente d'Italia presso l'Unione Europea.