Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
politica

BOLOGNA: Sardine, piazza stracolma, Santori, "Siamo oltre 40mila" | VIDEO

  • Di:
  • 1154 visualizzazioni

“La piazza è già stracolma di persone. Ci sono già 35, 40mila persone perché anche il parco sul retro di piazza VIII Agosto” la cosiddetta Montagnola “è pieno di persone: questa è l’ennesima dimostrazione che a volte il buon senso, la parola, il non urlare, il non giocare sporco può ancora pagare”. Lo ha detto il leader delle sardine, Mattia Santori, facendo un primo bilancio della manifestazione in corso a Bologna in piazza VIII agosto.

Obiettivo raggiunto per le sardine che hanno riempito piazza VIII Agosto, nel centro di Bologna, per la manifestazione - per l’evento sono stati raccolti 70mila euro con il crowdfunding - che chiuderà ufficialmente la mobilitazione sul territorio in vista delle elezioni regionali in Emilia-Romagna. “Avevamo una grande energia da poter sfruttare. Avevamo la possibilità di spendere molti soldi per fare, ad esempio, sponsorizzate su Fb o sul web invece - ha spiegato il leader delle Sardine, Mattia Santori - abbiamo deciso di rimanere nel reale e di farlo organizzando un grande evento culturale con tanti musicisti. Voleva essere una grande festa abbiamo scelto piazza VIII Agosto perché è una piazza molto più grande e più facile da gestire di piazza Maggiore, ma potevamo andare in una piazza grande il doppio”. Santori ha poi specificato che “noi non vogliamo dare lezioni a nessuno, non siamo qui per indicare chi votare. Siamo qui semplicemente per dire che se noi siamo riusciti a fare questo senza un soldo, partendo da una piccola cucina che abbiamo condiviso per anni, vuol dire che c’è davvero tanta speranza e c’è tanto margine di miglioramento”.

 “Non molleremo di sicuro se il centrosinistra perderà le elezioni in Emilia Romagna. Come movimento delle sardine non temiamo una sconfitta della coalizione di centrosinistra, non temiamo la vittoria della Borgonzoni, in questa regione”: lo ha detto Mattia Santori a margine della manifestazione della sardine a Bologna. Una eventuale vittoria in Emilia Romagna della senatrice leghista in corsa per il centrodestra alla guida della regione “la temiamo a livello personale perché sappiamo gli effetti che avrà nei prossimi 5 anni ma non la temiamo come movimento delle sardine – ha ribadito Santori - perché siamo in una fase di costruzione e torneremo a costruire un fenomeno e una dimensione nazionale”.

“Sì al processo” per Matteo Salvini sul caso Gregoretti, dice il leader delle Sardine Mattia Santori che, interpellato sul tema, precisa comunque di parlare "a titolo personale". “Noi da ottimi spettatori - aggiunge Santori, a margine della manifestazione delle Sardine a Bologna - amiamo osservare quanto avviene in Parlamento. Se fosse per me, personalmente, voterei tutta la vita di andare a vedere cosa è successo nel caso Gregoretti, per andare a vedere se è normale che delle persone rimangano in mare così tanto tempo su una nave italiana. Però - ribadisce - sono tutte opinioni personali”.