Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
politica

EMILIA-ROMAGNA: Bonaccini a Cervia, “Estate riserverà belle sorprese” | VIDEO


“È vero che sarà dura, ma quella che poteva essere una stagione estiva completamente perduta, credo che riserverà delle belle sorprese”. È quanto ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, questa mattina a margine di un incontro con gli operatori turistici a Cervia, nel Ravennate. Sul fronte epidemiologico in Emilia-Romagna “le cose vanno decisamente meglio”, ha spiegato il presidente. “Abbiamo meno di 30 ricoverati in terapia intensiva. Erano quasi 500 poche settimane fa. In particolare in Romagna c’è oramai una curva dei contagi molto bassa”, ha aggiunto Bonaccini, secondo il quale “stiamo via via tornando alla vita di prima e penso che l’organizzazione romagnola, con la genialità degli operatori che hanno costruito una delle più belle industrie turistiche al mondo, farà ancora una volta la differenza”.

L’autunno, in particolare settembre, potrebbe essere un periodo da sfruttare quest’anno per il turismo, secondo il presidente. “La ripresa delle scuole credo che sarà verso la fine” del mese, “perché se le Regionali, come pare, saranno il 20 e il Governo, come pare, chiederà di aprire tutta l’Italia insieme, può darsi che la stagione chiuda più avanti”, ha detto Bonaccini incontrando gli operatori turistici della zona. Dunque, “se il tempo ci assiste, ci potrebbe essere un’ulteriore opportunità per i servizi turistici”, ha aggiunto il presidente. Rimane “il problema genitori”, ha specificato Bonaccini, “perché bisogna sapere dove i loro figli vanno”.

Il presidente ha annunciato che tra due settimane si terrà una conferenza stampa congiunta con i presidenti di Veneto, Luca Zaia, e di Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, sulle tv di lingua tedesca con lo scopo di attrarre turisti provenienti dai Paesi germanici. “Fra 15 giorni – ha detto Bonaccini -, con i miei colleghi Zaia e Fedriga faremo una conferenza stampa in contemporanea sulle nostre spiagge, sui canali di lingua tedesca, per promuovere questa parte dell’Alto Adriatico che è fatta di spiagge bellissime e ombrelloni, con una possibilità di accoglienza in sicurezza. Germania, Austria e Svizzera continuano ad essere un nostro mercato di riferimento straordinario”. Il presidente ha aggiunto che “stiamo cercando di dire che l’Emilia-Romagna è aperta e pronta”.