Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
politica

EMILIA-ROMAGNA: Regionali, sarà una sfida a 7 | VIDEO


E’ scaduto ieri il termine ultimo per la presentazione dei candidati alle regionali del 26 gennaio. Vediamo allora chi sono i pretendenti alla carica di presidente della Regione.

Due candidati principali, sostenuti da sei liste ciascuno, e cinque outsider in cerca del colpaccio elettorale. E' la platea delle prossime elezioni Regionali in Emilia-Romagna del 26 gennaio, dopo che sono scaduti i termini per la presentazione di firme e liste. Le candidature definitive saranno, però, ufficializzate solo la prossima settimana, una volta che verrà verificata la correttezza di tutti i documenti. Stefano Bonaccini, il governatore uscente, si ripresenta sostenuto da una larga coalizione di centrosinistra. Sei le liste che la formano: Pd, +Europa (che raccoglie anche Pri e Psi), Volt Emilia-Romagna, il rassemblement di sinistra 'Emilia-Romagna Coraggiosa' guidato dall'ex europarlamentare Elly Schlein, Europa Verde e la lista civica 'Bonaccini Presidente'. Schema analogo per Lucia Borgonzoni, sostenuta dal centrodestra. Anche con lei si schierano sei liste: Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Cambiamo!-Popolo della Famiglia, i Giovani per l'Ambiente e la civica 'Borgonzoni Presidente'. Corre da solo il Movimento Cinque Stelle, che candida come governatore Simone Benini. A sinistra vanno in modo autonomo anche L'Altra Emilia-Romagna (candidato Stefano Lugli), Potere al Popolo (con Marta Collot) e il Partito Comunista (con Laura Bergamini). Chiude il quadro il Movimento 3V-Vaccini Vogliamo Verità con candidato Domenico Battaglia