Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
politica

RIMINI: No primarie Pd, Petitti e Sadegholvaad fanno passo indietro | VIDEO


Alla fine le primarie del centrosinistra a Rimini non si faranno. È quanto è stato deciso nella direzione del Partito democratico di lunedì sera dove, su spinta del segretario regionale Paolo Calvano, i due candidati Emma Petitti e Jamil Sadegholvaad si sono detti d’accordo nel fare un passo indietro. Andare alle primarie in queste condizioni, ovvero con scontri fratricidi come è stato nei passati mesi, porta al rischio di arrivare a spaccature che favorirebbero il centrodestra. Così hanno riassunto i presenti alla direzione le parole di Calvano, il quale si è dato un mandato esplorativo per trovare un terzo nome, che con tutta probabilità proverrà dal mondo civico al fine rappresentare tutta la coalizione di centrosinistra e non solo il Pd. Che sia però “una figura autorevole”, ha precisato il segretario provinciale del Pd Filippo Sacchetti, il quale sottolinea l’autorevolezza di Petitti e Sadegholvaad, entrambi iscritti al Pd. Affinché questi siano “sostituiti da una figura civica – aggiunge -, bisogna che questa sia non una foglia di fico, ma un rappresentante autorevole della società riminese. Quindi siamo alla ricerca anche di questa soluzione assieme al segretario regionale e alla coalizione di centrosinistra”. Il tempo che si sono dati per trovare il candidato sindaco è di 7-10 giorni.