Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
politica

ROMAGNA: Pnrr, le province si uniscono per sviluppare progetti comuni | VIDEO


I sindaci dei comuni capoluogo della Romagna hanno presentato il progetto Romagna Next con cui si impegnano a sviluppare progetti comuni a partire dalle risorse del Pnrr. Il Comitato istituzionale si è insediato a Rimini.

 

Fare della Romagna il primo laboratorio nazionale di pianificazione interprovinciale per rispondere alle sfide del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Questo l’obiettivo del progetto ‘Romagna Next’ voluto dai Comuni di Rimini, Forlì, Cesena e Ravenna. Insieme a diversi enti del territorio, dalle Camere di commercio all’università, verrà effettuata una programmazione sul medio e lungo termine per sviluppare progetti di area vasta in materia di salute, energia, infrastrutture, cultura, turismo, impresa e lavoro.

“Fare della Romagna un primo “laboratorio” nazionale di pianificazione strategica interprovinciale – ha esordito il Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad - per essere protagonista del Next generation EU e co-progettare il futuro di tutto il territorio Romagnolo garantendo benessere e lavoro in una comunità più integrata e coesa. Questo, in due parole, l’ambizioso obiettivo del progetto Romagna Next. E' un salto di qualità amministrativo, politico, soprattutto culturale: non si tratta più di un tentativo ma di una infrastruttura progettuale condivisa che ha l'obiettivo di superare campanili e forze inerziali per programmare un futuro di comunità su standard qualitativi altissimi, degni dell'Europa più innovativa di cui certamente la Romagna è un territorio a tutti gli effetti appartenente”.


“Pensare e agire insieme per cogliere l’occasione di rilanciare la Romagna considerandola nella sua unicità e molteplicità – afferma il sindaco di Ravenna e presidente della Provincia Michele de Pascale –. Condividere con i cittadini di questo grande e pulsante territorio idee, strumenti e risorse e soprattutto una visione comune di quello che desideriamo per il futuro. Questo è Romagna Next e il Comitato istituzionale è l’ambito operativo che deve dare concretezza e attuazione ai progetti, facendo sintesi e sfruttando al meglio il Pnrr e tutte le altri fonti di finanziamento che avremo a disposizione”.
 
“La Romagna, intesa come realtà socio economica e culturale di cui Forlì è parte – dichiara il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini - è l’oggetto di questo ricco e ambizioso progetto che da un lato mira a rafforzare le politiche e i servizi di area vasta già condivisi in questi anni e, dall’altro, intende azzerare le logiche campanilistiche a beneficio di un approccio più ampio e integrato di tutto il territorio romagnolo. Oggi, dopo un lungo anno di cambiamenti inattesi dettati dal covid, abbiamo la responsabilità politica e morale di definire una strategia comune in vista della ripartenza. Solo attraverso un prezioso lavoro di squadra riusciremo a pianificare il futuro della Romagna quale territorio del buon vivere e ricco di eccellenze”.
 
“La presentazione di un piano strategico integrato tra i tre territori provinciali della Romagna – commenta il Sindaco di Cesena Enzo Lattuca – elimina ogni divisione e guarda a un domani condiviso. Parlare infatti di ‘futuro’ significa innanzitutto costruire una visione comune che annulla ogni differenza e che si regge su un dibattito efficace, aperto con l’intento di rilanciare dopo la fase più delicata dell’emergenza sanitaria da Covid-19 un territorio vasto e articolato come la Romagna con una strategia che interessa i diversi ambiti: dalla sanità allo sviluppo economico e sociale del territorio. In questo contesto, pianificare il futuro presuppone dunque la creazione di un modello di area vasta teso a sostenere la ripresa e ad accrescere il benessere del nostro territorio, dalla pianura alla montagna, fino alla Riviera. Giochiamo una partita importante per noi e per le future generazioni”.