Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
ROMAGNA: Pochi consiglieri romagnoli, Morrone (Lega), "daremo una mano"
politica

ROMAGNA: Pochi consiglieri romagnoli, Morrone (Lega), "daremo una mano"

  • Di:
  • 836 visualizzazioni

"Una volta i partigiani si nascondevano in montagna, ora i partigiani si sono nascosti nelle grandi città, perché dalle montagne sono stati cacciati". Così il segretario della Lega Romagna, Jacopo Morrone, ha sintetizzato l'esito della recente tornata elettorale in Emilia-Romagna, sottolineando durante una conferenza stampa come la Lega sia il partito di riferimento nella maggioranza dei piccoli comuni della Romagna, specialmente quelli appenninici. "In tutti i comuni romagnoli la Lega può contare una percentuale minima che non va al di sotto del 30%, di fatto percentuali storiche. E' addirittura imbarazzante ricordare che in alcuni di questi comuni abbiamo ottenuto il 40-50% dei consensi". Morrone ha poi sottolineato la necessità di rivedere la legge elettorale che penalizza la presenza in consiglio regionale dei rappresentanti della Romagna. "Mi fa piacere che qualche consigliere regionale si sia accorto che la Romagna è stata per l'ennesima volta calpestata. Solo nove consiglieri romagnoli su 50 è un dato che grida vendetta. Siamo pronti e disposti a dare il nostro contributo per dare un peso maggiore alla Romagna. Al presidente Bonaccini - ha sostenuto Morrone -  su questo argomento do un consiglio: che almeno in giunta regionale riesca a dare qualche assessorato in più ai romagnoli, sarebbe già un segno di rispetto. Io spendo il nome del professore Vicini, personalità importante, come assessore alla sanità, dato che in campagna elettorale si era vociferato da più parti che quel ruolo gli fosse già stato assegnato".