Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
politica

ROMAGNA: Regionali, Pd torna a salire ovunque, Lega forte a Rimini | VIDEO


Rispetto alle Europee del 2019, con le ultime elezioni regionali il Pd è tornato a crescere in tutte le province contestualmente al calo della Lega, anche se quest’ultima rimane il primo partito nella provincia di Rimini. Fratelli d’Italia raddoppia la percentuale dei voti mentre Forza Italia li dimezza. Il tracollo del Movimento 5 stelle, poi, porta quest’ultimo ad avere un quarto dei voti rispetto al 2019.

Ciascuna delle tre province romagnole ha eletto tre consiglieri: due del Pd e uno della Lega. Forlì manda in via Aldo Moro il leghista Massimiliano Pompignoli. Tra gli esclusi il primario Claudio Vicini, che sosteneva la lista Bonaccini, i dem Paolo Zoffoli e Sara Samorì, e l’attuale assessora leghista Andrea Cintorino. A Cesena a fare il pieno di preferenze, ben 8.491, è Lia Montalti, la più votata in tutta la Romagna, eletta con il collega democratico e sindaco di Roncofreddo, Massimo Bulbi. Mentre non entrano in consiglio Ombretta Farneti ed Enrico Sirotti Gaudenzi, entrambi della Lega.

A Ravenna superano la prova del voto per il Pd Manuela Rontini e l’assessore regionale uscente Andrea Corsini, oltre ad Andrea Liverani della Lega. Rimangono esclusi Gianni Bessi e Mirella Dalfiume del Pd, oltre alla leghista Samantha Gardin.

A Rimini il Carroccio, forte soprattutto nelle valli, oltre che a Riccione e a Bellaria-Igea Marina, manda in consiglio regionale il giovane Matteo Montevecchi, superato però dalle ottomila preferenze dell’assessora regionale uscente del Pd, Emma Petitti. Riconfermata anche la sua compagna di partito Nadia Rossi.