Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ravenna


In evidenza

EMILIA-ROMAGNA: Covid, nessun decesso e 105 nuovi positivi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, nessun decesso e 105 nuovi positivi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 385.561 casi di positività, 105 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.168 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,6%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa anche agli under40. In Emilia-Romagna, infatti, sono aperte da giovedìi le prenotazioni per i 35-39enni (quindi i nati dal 1982 al 1986), dopo l’avvio, lunedì 7, di quelle per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Si procederà poi, in maniera scaglionata, in ordine anagrafico: dopo i 30-34enni, a seguire con finestre distanziate di due o tre giorni sarà la volta delle altre fasce di età. Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre, per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/. Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 3.121.587 dosi; sul totale, 1.099.575 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 29 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 35 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 51 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 33,9 anni. Sui 50 asintomatici, 29 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 13 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 con gli screening sierologici, 3 tramite i test pre-ricovero. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 21 nuovi casi e Parma con 20, quindi Cesena e Modena con 14, Reggio Emilia (10), Forlì (8), seguite da Piacenza (6), infine Ravenna (3), Rimini (3), Ferrara (3) e Circondario Imolese (3). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 7.222 tamponi molecolari, per un totale di 4.870.249. A questi si aggiungono anche 9.946 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 296 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 363.818. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 8.513 (-191 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 8.162 (-160), il 95,8% del totale dei casi attivi. Non si è registrato nessun decesso in Emilia-Romagna. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.230. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 60 (-1 rispetto a ieri), 291 quelli negli altri reparti Covid (-30). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: zero a Piacenza (invariato), 7 a Parma (+1), 6 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a ieri),13 a Modena (invariato), 23 a Bologna (-3), 1 a Imola (invariato), 2 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (invariato), nessuno a Forlì (come ieri), 2 a Cesena (+1) e 5 a Rimini (invariato). Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 23.594 a Piacenza (+6 rispetto a ieri, di cui 2 sintomatici), 28.347 a Parma (+20, di cui 8 sintomatici), 46.850 a Reggio Emilia (+10, di cui 7 sintomatici), 65.534 a Modena (+14, di cui 9 sintomatici), 82.211 a Bologna (+21, di cui 16 sintomatici), 12.617 casi a Imola (+3, nessun sintomatico), 23.136 a Ferrara (+3, di cui 2 sintomatici), 30.447 a Ravenna (+3, nessun sintomatico), 17.039 a Forlì (+8, di cui 4 sintomatici), 19.592 a Cesena (+14, di cui 6 sintomatici) e 36.194 a Rimini (+3, di cui 1 sintomatico).


GROSSETO: Sub di Cervia muore all'isola del Giglio mentre risale da immersione Cronaca

GROSSETO: Sub di Cervia muore all'isola del Giglio mentre risale da immersione

Morto per un malore in un'immersione all'isola del Giglio un subacqueo di 69 anni, residente a Cervia (Ravenna). Secondo quanto ricostruito, il sub si sarebbe sentito male proprio mentre stava risalendo in superficie per raggiungere la sua imbarcazione. Immediata la chiamata dei soccorsi da parte di chi era con lui, ma purtroppo i sanitari hanno dovuto constatare il decesso.


ROMAGNA: Hub aziendali, vaccinati oltre 2000 lavoratori Attualità

ROMAGNA: Hub aziendali, vaccinati oltre 2000 lavoratori

Nei primi giorni di operatività dei tre hub vaccinali interaziendali di Forlì, Ravenna e Rimini, promossi da Confcooperative Romagna, Confindustria Romagna e Legacoop Romagna, sono stati immunizzati circa 2050 lavoratori. L’attività è partita mercoledì 9 giugno nelle strutture di Corofar/Ausilio (Forlì), Ravenna Medical Center e Nuova Ricerca (Rimini). Nei giorni scorsi, inoltre, si è attivata una collaborazione con diverse associazioni di categoria del territorio per mettere a disposizione i centri vaccinali per tutte le aziende che fossero interessate. Stanno quindi aderendo, tramite la propria associazione o i medici del lavoro o scrivendo alle mail dedicate, altre imprese artigiane, industriali, agricole, cooperative e del commercio. La popolazione di lavoratori interessata è composta per lo più da giovani tra i 20 e i 40 anni. L’iniziativa proseguirà la prossima settimana per soddisfare le richieste delle 340 imprese di ogni settore e dimensione che hanno aderito al progetto.


ROMA: Vaccini, emanata circolare, AZ solo a over60, richiami under60 a mRNA Attualità

ROMA: Vaccini, emanata circolare, AZ solo a over60, richiami under60 a mRNA

E' stata emanata dal ministero della Salute la circolare di 'Aggiornamento' del parere del CTS sui vaccini. La circolare, firmata dal direttore della Prevenzione del ministero Gianni Rezza, indica che il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca "viene somministrato solo a persone di età uguale o superiore ai 60 anni (ciclo completo)". Per persone che hanno ricevuto la prima dose di tale vaccino e sono al di sotto dei 60 anni di età, si legge, "il ciclo deve essere completato con una seconda dose di vaccino a mRNA (Comirnaty o Moderna), da somministrare ad una distanza di 8-12 settimane dalla prima dose".


LUGO: Travolto da un’auto mentre si trovava per strada, deceduto 80enne | VIDEO Cronaca

LUGO: Travolto da un’auto mentre si trovava per strada, deceduto 80enne | VIDEO

Tragedia della strada a Lugo, nel ravennate. Il fatto è accaduto attorno alle 21.45 di venerdì in viale degli Orsini. Per cause ancora al vaglio dei Carabinieri della compagnia di Lugo giunti sul posto per i rilievi di legge, una Fiat Panda, condotta da un trentenne del luogo, mentre procedeva lungo il viale dalla stazione in direzione di via Baracca, ha urtato un anziano di oltre ottant'anni che si trovava a piedi in strada. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, l'anziano è stato caricato sul cofano del veicolo ed è, in seguito, finito contro il parabrezza. L’urto è stato violento, tanto che il parabrezza è andato in frantumi.  Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, con un’auto medicalizzata e un’ambulanza, nonostante il prodigarsi dei medici le condizioni dell’anziano sono parse subito gravissime. L’uomo è stato immediatamente condotto all’ospedale ma non c’è stato nulla da fare,  è spirato poco dopo il ricovero. Sul posto presenti anche gli agenti della Polizia Locale della Bassa Romagna. La strada è stata chiusa per oltre due ore per permettere i soccorsi, i rilievi di legge e la pulizia della carreggiata.


Notizie recenti