Guarda Teleromagna canale 14

rimini


In evidenza

EMILIA-ROMAGNA: Covid, quasi 700 nuovi casi, aumentano i ricoveri Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, quasi 700 nuovi casi, aumentano i ricoveri

Scendono sotto quota mille - complice il calo dei tamponi del giorno di Ferragosto - i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna: sono 695 su poco più di 5.600 test delle ultime 24 ore. Aumentano i ricoveri: nelle terapie intensive ci sono 41 pazienti, tre in più in un giorno, mentre i ricoverati negli altri reparti Covid sono 1.290 (28 in più). I casi attivi al momento sono 29.970, di cui il 95,6% in isolamento a casa. Altri dieci i decessi in regione.


RIMINI: Ferragosto, oltre 6.000 persone controllate nel weekend Cronaca

RIMINI: Ferragosto, oltre 6.000 persone controllate nel weekend

Sono state oltre 6.000 le persone controllate sulla Riviera riminese nel weekend di Ferragosto sulla scorta del piano-sicurezza disegnato dalla Questura di Rimini, coordinato dalla Prefettura e svolto in collaborazione con le varie forze di Polizia e Polizie Locali sul territorio provinciale con l'obiettivo di garantire il divertimento in piena sicurezza. Sorvegliate speciali sono state le stazioni Ferroviarie di Rimini e Riccione, dove gli agenti della Polizia Ferroviaria, insieme al personale della Questura e dell'Arma dei Carabinieri hanno vegliato sull'arrivo e il deflusso delle migliaia di giovani provenienti da tutta Italia. L'attività accertamento, nel fine settimana ha portato al controllo di circa 2.100 giovani, dei quali 605 stranieri. Sul fronte viario, la Polizia Stradale, ha controllato 191 veicoli e 300 persone, contestando 110 infrazioni al codice della strada, e ritirando, a vario titolo, 20 patenti di guida. Quanto al contrasto dei cosiddetti 'reati predatori' e allo spaccio di sostanze stupefacenti sono stati effettuati 21 posti di controllo nel corso dei quali sono state identificate 1.352 persone -di cui 360 straniere -, controllati 204 veicoli, elevate 5 contravvenzioni al codice della strada, mentre 15 sono stati i denunciati e 3 le persone arrestate. L'attività della Squadra Mobile ha portato all'arresto di 4 persone, una delle quali è stata rintracciata grazie all'alert dello schedario alloggiati. Nel corso del weekend i Carabinieri hanno arresto 5 persone, ne hanno denunciate 30 e identificate 1.123 mentre sono stati 282 i veicoli controllati e 42 le sanzioni elevate al codice della strada. La Guardia di Finanza ha concorso sia con un dispositivo di controllo del territorio, attuando attività di contrasto all'abusivismo commerciale e contraffazione sia con l'uso mezzi aero-navali affiancati dall'impiego di 4 moto ad acqua della Polizia di Stato e dagli equipaggi della Capitaneria di Porto. Le Polizie Locali hanno garantito servizi di viabilità e concorso alla gestione delle misure di sicurezza degli eventi soprattutto in relazione alle operazioni di deflusso delle migliaia di intervenuti.


EMILIA-ROMAGNA: Pd, decise le candidature per le elezioni politiche Politica

EMILIA-ROMAGNA: Pd, decise le candidature per le elezioni politiche

L'ex ministro Graziano Delrio e la prodiana Sandra Zampa, attuale responsabile Salute nella segreteria nazionale del Pd, al Senato. L'ex ministra Paola De Micheli, l'attuale vicepresidente della Regione Elly Schlein e l'ex sindaco di Rimini Andrea Gnassi alla Camera. Sono i capilista del Partito Democratico nei collegi dell'Emilia-Romagna, candidature approvate nella giornata di Ferragosto dalla direzione nazionale del Pd in vista delle elezioni politiche di settembre. In uno dei due listini al Senato, dopo la capolista Zampa segue l'ex sindaco di Imola Daniele Manca. Nell'altro, Delrio è seguito dall'attuale assessora regionale alla Montagna Barbara Lori. Alla Camera nella circoscrizione che ingloba i collegi di Piacenza (con la zona del Fidentino), Parma e Reggio Emilia, correranno l'ex responsabile del ministero delle Infrastrutture Paola De Micheli, seguita da Andrea Rossi, Beatrice Ghetti e Lanfranco De Franco di ArticoloUno. I primi tre nomi in lista al proporzionale per la circoscrizione di Modena e Bologna, sono Elly Schlein, Stefano Vaccari, attuale capo dell'organizzazione dem e Valentina Cuppi, sindaca di Marzabotto e presidente del Pd. Al quarto posto c'è l'assessore bolognese Luca Rizzo Nervo. Nei collegi romagnoli il capolista Gnassi è seguito da Ouidad Bakkali e da Massimo Bulbi.


TENNIS: Wta 125 di Vancouver, Lucia Bronzetti non dà scampo a Miyazaki Sport

TENNIS: Wta 125 di Vancouver, Lucia Bronzetti non dà scampo a Miyazaki

La sconfitta nel torneo di doppio non ha lasciato il segno per Lucia Bronzetti: la verucchiese si è riscattata dopo il ko patito con Elisabetta Cocciaretto per mano di Bouchard-Cross e non ha trovato ostacoli per abbattere la resistenza di Yuriko Miyazaki, giocatrice proveniente dalle qualificazioni. Lucia ha inflitto all'inglese una sconfitta netta con un doppio 6-2 ed è così sbarcata negli ottavi di finale dove affronterà la vincente della sfida tra Priscilla Hon e Marina Stakusic.


RIMINI: Flash Mob dei balneari per la campagna “Spiaggia che passione" | VIDEO Attualità

RIMINI: Flash Mob dei balneari per la campagna “Spiaggia che passione" | VIDEO

Il mondo balneare è tornato a manifestare in una giornata simbolica, il 'capodanno dell'estate', per sensibilizzare i turisti sul tema delle concessioni balneari alla luce della Direttiva europea Bolkestein.  E' partita da Rimini con un 'flash mob' che ha visto centinaia di persone ritrovarsi sulla riva del mare con i piedi nell'acqua e le mani - indici e pollici uniti - a formare un cuore “Spiaggia che passione!”, è questo il nome della campagna di comunicazione che promuove e valorizza le spiagge italiane. L’ideale catena umana partita da Rimini si è replicata altrove, in Emilia-Romagna e nel resto d’Italia, coinvolgendo bagnanti e imprenditori su km di costa. “Spiaggia che passione” punta ad aumentare la consapevolezza, nell’opinione pubblica, dell’essenziale ruolo dei bagnini nella filiera turistica italiana. Il progetto, sostenuto da Confartigianato Imprese Demaniali e SIB Confcommercio Rimini, affonda le sue radici nella spiaggia di Rimini che fa da capofila ad un folto gruppo di imprese italiane che da Nord a Sud dà voce a 30.000 famiglie. Gli otto soggetti protagonisti della campagna sono veri bagnini, che, ciascuno con la propria storia e le proprie vocazioni, rappresentano il volto del comparto balneare di oggi – un settore composto da imprese storiche, con fortissimi legami con il territorio, capaci di innovarsi continuamente e di lavorare con successo all’inclusività, all’accessibilità, alla sostenibilità nelle spiagge italiane.  “I bagnini rappresentano tradizione, professionalità, futuro e visione del comparto turistico, a Rimini come in tutte le località balneari” – sottolinea il Sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, che ha presenziato alla presentazione della campagna. Sulla spiaggia "siamo abituati a rimboccarci le maniche e a lavorare, chiediamo di poter continuare a farlo in un quadro di certezze che consenta alle imprese di investire e innovare. La storia del successo dell'offerta balneare italiana ci vede protagonisti, mentre ora un manipolo di burocrati vuol lustrare una medaglia da esporre all'Unione Europea, mettendo a rischio l'organizzazione vincente delle spiagge italiane". E' quanto sostiene Mauro Vanni , presidente di Confartigianato Imprese Demaniali e della Cooperativa Bagnini Rimini Sud nel giorno in cui è andato in scena, proprio a Rimini, un 'flash' mob' organizzato dalla sua associazione insieme a Sib-Confcommercio per sensibilizzare turisti sul tema delle concessioni balneari alla luce della Direttiva europea Bolkestein. "Tranne rarissime eccezioni - osserva - nei mesi scorsi tutti i partiti hanno sostanzialmente aderito alla nostra richiesta di procedere ad evidenze pubbliche che riconoscano il valore del lavoro e del sacrificio che le imprese hanno profuso, anche a vantaggio dell'eccellente modello turistico balneare di cui disponiamo in Italia. Eppure - argomenta ancora Vanni - siamo ancora qui, con una sentenza del Consiglio di Stato che azzera tutto, consegnandoci all'incertezza". Per questo, aggiunge il presidente di Confartigianato Imprese Demaniali, con il 'flash mob' "oggi abbiamo voluto raccontare queste cose ai turisti, sgombrando il campo da posizioni medievali che ancorano al populismo il loro pensiero. Noi pensiamo che contino di più i fatti, - conclude Vanni - il lavoro, il sacrificio e la passione per il territorio".


Notizie recenti