Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
BASEBALL: Impresa di San Marino a Bologna, è aggancio al vertice in classifica
sport

BASEBALL: Impresa di San Marino a Bologna, è aggancio al vertice in classifica

  • Di:
  • 175 visualizzazioni

Lo scontro al vertice finisce con la vittoria 6-4 di San Marino. È un successo importante quello dei Titani, che in una sola serata battono la Fortitudo Bologna e la agganciano al vertice della classifica. Ora il ruolino di marcia delle due squadre recita 12 vittorie e 1 sconfitta, con la serie che proseguirà venerdì a Serravalle e si concluderà sabato al Falchi. 
In gara1 il vincente è un Solbach da 5 inning, 6 strike out e 0 punti concessi (ancora immacolato in stagione, il tedesco). Perdente il partente emiliano, Bocchi. Tante le battute extra base, addirittura 5 sulle 7 totali per San Marino. A spaccare la partita in due sono stati i fuoricampo di Avagnina e Reginato al terzo, con la partita sul 3-0, e i doppi di Ahrens e Di Fabio al sesto, che mandano a tabellone il 6-0. Veemente recupero bolognese tra 6° (fuoricampo da tre di Clementina) e 7° inning (un punto), ma a spuntarla sono Albanese e compagni. 
I primi tre inning passano in fretta, coi lanciatori a dominare e gli attacchi a faticare a mettere qualcuno in base. Il primo uomo a raggiungere il cuscino di prima è Vaglio al 1° (singolo), ma Clementina, al volo, è il terzo out. I Titani rispondono con la valida di Caseres al 2°, anche questa però isolata. La Fortitudo ci riprova col singolo di Didder al 3°, ma anche qui Solbach fa buona guardia.
È uno 0-0 che sembra per il momento scolpito nel marmo, quello del “Gianni Falchi”. Invece, nello spazio di cinque minuti, tre giri di mazza lanciano San Marino sul 3-0. Comincia Lole Avagnina col fuoricampo a destra dell’1-0, prosegue Federico Celli col doppio al secondo lancio e completa l’opera Mattia Reginato con l’homer del 3-0 al primo lancio su di lui di Bocchi. In un amen il tabellone si muove e gli ospiti sono lanciatissimi.
La Fortitudo tocca Solbach con un singolo di Russo al 4° e soprattutto con un doppio di Dobboletta in apertura di 5°, ma il partente tedesco rimane in controllo e non concede nulla. Al 6° San Marino raddoppia il suo vantaggio e lo fa con due out sul tabellone e le basi vuote. Scotti, rilievo a inizio ripresa di Bocchi, concede le basi ball a Caseres e Albanese, ma soprattutto il doppio del 4-0 ad Ahrens e quello del 6-0 a Di Fabio. Ancora una volta i Titani si mostrano molto incisivi quando conta e riescono a legare insieme dei buoni turni in battuta.
Sembra fatta, ma Bologna non era imbattuta per caso e reagisce con energia nella parte bassa del 6°. Sul monte sammarinese, al posto di Solbach, c’è Kourtis. Per la prima volta in stagione l’impatto del rilievo non è buono e i primi tre uomini della ripresa pestano il piatto di casa base: quattro ball a Loardi, singolo di Vaglio e soprattutto fuoricampo da tre punti di Clementina che dimezza lo svantaggio (3-6). Kourtis elimina al piatto Russo, ma dopo le basi ball a Bertossi e Dobboletta arriva un altro cambio. Sale Baez, che si comporta alla grande e mette strike out Agretti e Grimaudo.
Il settimo attacco sammarinese è rapido, quello Fortitudino invece crea più di un grattacapo a Baez. Didder comincia raggiungendo la prima dopo quattro ball, mentre la lunga volata di Loardi non è presa al volo dalla difesa. Vale a dire: errore, due in base (seconda e terza), zero out e punto del pari in battuta. Scenario tutt’altro che rassicurante, ma Baez resta concentrato. Vaglio è eliminato al piatto, per Clementina c’è la base ball che riempie i cuscini e la volata di Russo, con bella presa di Celli, fa entrare il punto bolognese del 4-6. Gli out però diventano due e quando Reginato elimina al volo Bertossi la gara finisce. Vince San Marino. Domani a Serravalle gara2.