Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

BASKET: "Cara Virtus ti scrivo", l'emozione viaggia sul viale dei ricordi | VIDEO

  • Di:
  • 182 visualizzazioni

Barcellona e il tiro da quattro, i ricordi di famiglia, le fughe dalle cerimonie, la voglia di festeggiare un altro scudetto. C’è tutto nell’album dei ricordi dei tifosi bianconeri. Cara Virtus ti scrivo è il modo in cui la società tiene il filo con i suoi sostenitori in questio giorni di isolamento forzato, senza pallone che rimbalza, senza le urla del palazzo l’emozione di vedere all’opera i beniamini di sempre. C’è chi ricorda i tempi della scuola, Ettore Zuccheri che andava a insegnare in palestra e poi portava tutti alla partita, o gli esordi di Sugar Ray Richardson, il tiro da 4 di Danilovic che è valso la fuga dal battesimo di un figlio, la tripla di Crippa a Monaco. C’è chi dedica un pensiero agli eroi moderni, Teodosic e Markovic, augurandosi di rivederli prestissimo in azione, c’è chi dice di sentirsi in una bolla, sospesi, e così di poter mettere a fuoco in questo momento difficile, le cose che contano nella vita. Tra queste anche la Virtus. Sono lettere emozionanti quelle che arrivano da questa quarantena forzata e che chiariscono bene perché sarebbe importante ricominciare, quanto poco marginale sia la passione per il basket e in questo caso i colori bianconeri. Qualcuno riscrive Dalla, qualcun altro dice che è durissimo stare senza partite alla domenica. E’ la quotidianità da ritrovare al più presto.
Quella che il club bianconero cerca di non interrompere del tutto: la società valuterà in questi giorni l’eventuale rientro di Gamble, ma solo dopo il 3 aprile sarà in grado di fissare una nuova data alla quale potranno eventualmente riprendere gli allenamenti collettivi. Saranno quelli i giorni in cui si capirà il destino della stagione, se ci sarà una prospettiva nel breve termine per ripartire o se bisognerà prendere atto di un’annata senza altre chance. Almeno da queste parti si continua a confidare nella prima opzione.