Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
BASKET: Cesena domina in casa di Ozzano, Rimini non lascia scampo a San Vendemiano
sport

BASKET: Cesena domina in casa di Ozzano, Rimini non lascia scampo a San Vendemiano

  • Di:
  • 291 visualizzazioni

Terzo atto di pre-season e squillano le trombe per la Amadori Tigers Cesena che sul parquet del Pala Arti Grafiche Reggiani di Ozzano mettono in campo una prova convincente, con tanta determinazione a fare da cornice ad una quadratura del cerchio che pare aver fatto passi decisamente avanti rispetto alle uscite precedenti. 
Di Lorenzo gioca primo e terzo quarto con il miglior quintetto che offre il momento, orfano di Scanzi, e schiera Battisti, Frassineti, Planezio, Papa e Brkic. L’avvio vede Cesena farsi preferire in attacco, mentre le troppe sbavature difensive inducono il coach romagnolo al time out a 5’28’’ dalla fine del primo quarto. La Amadori registra la difesa e i cambi nei minuti finali di quarto danno respiro anche al gioco offensivo. Da highlights l’”atlo – basso” Brkic – Chiappelli di fine primo quarto. Un quarto nel quale un ispirato Frassineti segna 7 dei suoi 12 punti complessivi. Nel secondo quarto la cavalleria leggera concede spazio alla fase offensiva emiliana ma a 6’16’’ Di Lorenzo opta per quello che già agli albori di questa stagione è sinonimo di garanzia: il doppio play. E così c’è spazio anche per una spettacolare schiacciata di Tarik Hajrovic propiziata dalla pressione difensiva. Cesena cresce proprio in difesa nella seconda parte di partita e negli ultimi 10 minuti, con Ozzano sulle gambe, i Tigers suggellano il definitivo 59 – 70.
Alla fine sono ben 5 gli uomini in doppia cifra per la Amadori. Su tutti i 12 punti di Frassineti, ma ottime le prestazioni anche di Chiappelli, in crescita, e Planezio, piaciuto molto nella metà campo difensiva. Buone, ottime cose da tutte le tigri a disposizione di coach Di Lorenzo. 
Tutto facile anche per Rimini nella sfida del PalaSgr di Santarcangelo contro San Vendemiano: l'Albergatore Pro si è resa ancora una volta protagonista di una grande prova di squadra con Niccolò Moffa sugli scudi, 17 i punti realizzati dall'enfant du pays per trascinare i biancorossi di coach Bernardi ad una comoda vittoria per 79-62.