Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

BASKET: La Virtus lotta ma non basta, passa Milano con un super James | VIDEO

  • Di:
  • 177 visualizzazioni

La differenza c'è, ma per 35' quasi non si vede. La Virtus siu avvicina a Milano e all'imopresa, che resta lì per ancora la differenza esiste e porta i nomi di Mike James soprattutto – uno così non si vedeva da anni – Nedovic e Micov, esecutori del break che decide i passaggi decisivi di un match spesso bellissimo. Epilogo amaro ma sviluppo dolce per una Segafredo che ha confermato le ambizioni di immediata grandezza, mostrando il suo lato più completo, quello in cui la palla va dentro con continuità e il pick and roll Taylor-Qvale, per la prima volta davvero in palla, traccia la via per il futuro prossimo. Vince l'Olimpia, eppure il ritmo lo fa spesso Bologna, col suo playmaker da 15 punti e 9 assist e il pivot da 18 + 12 rimbalzi. Sotto canestro si concede qualcosa di troppo a Gudaitis, ma per il resto la squadra di Sacripanti ci mette grande applicazione difensiva, compresa quella di insospettabili come Aradori e M'Baye. Pianigiani, ovviamente, ha ordinato raddoppi continui su Punter, che alla fine 14 punti li mette sempre insieme, ma senza poter incidere come nelle prime due gare, mentre un esaltante Martin è il valore aggiunto in uscita dalla panchina. Succede così che la Virtus si trovi per due volte, nel terzo quarto, a +6. L'Olimpia però fa come le grandi e colpisce quando sembra poter affondare. Prima si aggrappa a Burns, poi tira fuori dal cilindro 4 triple. Qui è la Segafredo che barcolla ma rilancia, stavolta con Cournooh. E' l'illusione finale, spenta dalla classe speciale di James, 26 punti e 6 assist, in una parola sola imprendibile e quasi infallibile. Vince Milano, ma i bianconeri possono sorridere.