Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

CALCIO: Nessuno sconto da Mihajlovic per il suo Bologna verso la Roma | VIDEO

  • Di:
  • 138 visualizzazioni

Lo aveva previsto, avvertendo i suoi ragazzi già domenica sera, quando lo erano andato a trovare al Sant'Orsola, dopo il successo di Brescia. Tanti ringraziamenti ma nessuno sconto. Poco dopo le 14 di mercoledì, il tecnico Sinisa Mihajlovic si è confrontato con la squadra in videoconferenza per analizzare l’ultima vittoria e pensare al prossimo futuro. Di domenica, al mister è piaciuta la sorpresa e la reazione del secondo tempo. Gli sono piaciuti sfrontatezza e coraggio messi in campo nella ripresa. Un atteggiamento che si sarebbe voluto vedere, però, fin dal primo minuto e che ha portato il Bologna a correre tanti, troppi rischi in occasione della trasferta al Rigamonti. Mihajlovic vuole una squadra sempre determinata, anche cattiva, cinica e pratica, che metta a frutto il possesso palla nel miglior modo possibile. In vista della gara di domenica con la Roma (che sarà arbitrata da Pairetto), ci saranno da studiare meglio i meccanismi che riguardano le rispettive marcature, considerato che a Brescia il Bologna si è fatto cogliere impreparato (e non solo una volta) da Donnarumma. Mihajlovic ha ringraziato e fatto i complimenti per i 7 punti collezionati nelle prime tre giornate. Ma ha anche ricordato che a Verona altri 2 punti sono stati lasciati lungo la strada e che la prova del nove è quella alle porte, sotto forma di tre gare in una settimana: con la Roma prima e nella doppia trasferta di Genova (con i grifoni) e Udine. Mihajlovic ha avvisato la truppa: bisogna continuare a crescere e non trascurare i campanelli d’allarme che queste prime tre giornate hanno dato. Conforta il potersi nuovamente affidare all'esperienza di Palacio, Poli e Medel e all'efficacia di un Orsolini già in grado di prendere per mano i compagni e aiutare l’intero gruppo a ritrovare la strada giusta all’interno di una giornata iniziata con il piede sbagliato. Contro la Roma, una sola frazione di buon Bologna non basterà.