Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

CALCIO: Ora il Bologna vuole coltivare ambizioni più importanti per il futuro | VIDEO

  • Di:
  • 242 visualizzazioni

Dallo sconforto al tripudio in meno di tre mesi. Il Bologna di Mihajlovic ha dimostrato che si può fare. La notte di Roma ha certificato l'impresa del condottiero serbo e dei suoi giocatori, letteralmente trasformati in seguito al cambio di guida tecnica. Il Bologna è salvo, giocherà ancora in serie A. E il traguardo (forse non casualmente) è stato tagliato proprio allo stadio Olimpico, in quello che per sei anni è stato il regno del Mihajlovic giocatore e che, si sussurra, potrebbe a breve esserlo nuovamente da allenatore. Partita dalle mille emozioni, quella giocata contro una Lazio sazia per la vittoria in Coppa Italia ma tutt'altro che arrendevole. Bologna frenato nel primo tempo e sotto nel punteggio grazie al gol di Correa ma capace di ribaltare tutto nella seconda frazione, con tre reti in 15 minuti segnate da Poli, Destro e Orsolini. Un tris di gol che fanno 21 consecutivi segnati dopo l’intervallo, il marchio di fabbrica della salvezza e la sintesi di tutta la stagione: il primo tempo del campionato è stato da buttare, ma nel secondo lo spettacolo si è acceso a suon di risultati. E di gol, tanti, per il pareggio più amato della storia, anche se gli ultimi dieci minuti, dopo il 3-3 di Milinkovic Savic, sono stati vissuti in apnea da tutto il popolo rossoblù. Novanta minuti come un anno intero, prima brutti e poi bellissimi, per mantenere una media da top class che a questo punto permetterà di festeggiare sabato sera contro il Napoli questa incredibile e rocambolesca salvezza. Adesso la vera partita si sposta sul rinnovo di Mihajlovic, al quale ieri i suoi ex tifosi hanno dedicato lo stesso coro che intonavano per lui quando giocava in biancoceleste. È arrivato dunque il tempo di non sbagliare più, di imparare da questa emozionante stagione per ridare slancio a una piazza che può non solo consolidarsi, ma fissarsi nella parte sinistra a fronte di una ritrovata ambizione.