Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
CALCIO: Serie D, ufficializzati i play-off e il calendario dei recuperi
sport

CALCIO: Serie D, ufficializzati i play-off e il calendario dei recuperi

  • Di:
  • 349 visualizzazioni

La serie D si prende due settimane per rimettersi in pari con la caterva di recuperi rimasti in sospeso. Solo nel girone D sono ben 14 le gare che verranno disputate nelle diverse finestre messe a disposizione dalla Lnd, a partire da quella del 21 aprile quando si disputerà la sfida tra Correggese e Rimini della 15esima giornata (Progresso-Mezzolara e Real Forte Querceta-Bagnolese le altre partite in programma in quella data). Il 25 aprile il Rimini scenderà nuovamente in campo per ospitare il Lentigione, match valido il 20esimo turno, mentre la Sammaurese farà visita al Mezzolara (19esima giornata) e in contemporanea si giocherà anche Real Forte Querceta-Correggese. Tre giorni più tardi, il 28 aprile, arriverà la terza partita in sette giorni per i biancorossi di Mastronicola col recupero di Seravezza-Rimini della 21esima giornata e si disputeranno anche i match Correggese-Bagnolese e Ghivizzano-Mezzolara. Domenica 2 maggio si disputeranno tre partite che non riguardano squadre romagnole, ovvero Prato-Correggese, Mezzolara-Real Forte Querceta e Bagnolese-Ghivizzano mentre il 5 maggio il Forlì andrà a far visita alla Correggese (recupero della 24esima giornata) e la sfida Sasso Marconi-Bagnolese chiuderà poi il cerchio. Il 9 maggio, in coincidenza con il cambio d'orario delle gare previsto per le ore 16, ripartirà il programma delle ultime sette giornate di campionato con la disputa della 28esima mentre il termine del campionato è stato spostato al 13 giugno.

Come da recenti indicazioni è stato anche confermato il programma dei playoff: le semifinali vedranno le sfide tra la seconda classificata in graduatoria che affronterà la quinta e la terza che invece dovrà vedersela con la quinta in gare secche che prevedranno anche la disputa dei tempi supplementari in caso di parità al novantesimo minuto, per poi privilegiare la squadra meglio posizionata se il pareggio permarrà anche dopo i 120 minuti di gioco. Stessa modalità anche per la successiva finale che scriverà la parola fine ad una stagione che si concluderà a giugno inoltrato.