Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

CICLISMO: Ci sarà molta Emilia-Romagna nel percorso del Giro d'Italia 2019 | VIDEO

  • Di:
  • 206 visualizzazioni

Il velo è stato tolto sul Giro d’Italia 2019, che parte sulle rampe di San Luca e tra città e regione ha una forte connotazione emiliano romagnola. Via sabato11 maggio, e sarà subito una prova per le gambe dei favoriti, con la cronometro dal centro città fino alla Basilica. Subito scintille e spettacolo, con 6 km piatti, volando da via San Felice su via Saffi, la rotonda Romagnoli, via della Barca che porta alla rampa più temuta, i due km col cuore in gola e le Orfanelle, pendenza media del 10% e punte del 20%, da fare a tutta per indossare la prima maglia rosa. Venticinque anni fa l’ultima volta di un prologo bolognese, vinse Endrio Leoni nel Giro di Evgenij Berzin, stavolta sarà un modo per capire già al via chi potrà dire la sua. Ma il Giro è lungo. Polemiche per il sud dimenticato, si arriva al massimo fino a San Giovanni Rotondo, una prima parte più soft e un finale molto duro, con la tappa su Gavia e Mortirolo probabilmente decisiva. Da Bologan si riparte domenica 12 in direzione Fucecchio, quindi si torna in regione il 19 maggio con la Riccione-San Marino, quindi Ravenna-Modena e infine Carpi-Novi Ligure il 22 maggio, prima che arrivino le grandi montagne dove si faranno i giochi. La ventesima tappa, Feltre-Monte Avena, sarà l’ultima battaglia ad alta quota, prima della cronometro di Verona il giorno dopo, 15 km per giocarsi la chance finale, con arrivo da gladiatori nell’Arena di Verona.