Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

IPPICA: Città di Cesena, diviso in due e per giovani speranze | VIDEO

  • Di:
  • 204 visualizzazioni

Il format targato 2020 del Gran Premio Città di Cesena rivoluziona decenni di consolidata tradizione, passando da prova faro per i quattro anni a un doppio impegno per i tre anni, divisi fra maschi e femmine chiamati ad affrontarsi sui duemila metri. La disamina tecnica parte dalla prova riservata ai maschi. Molti sono i candidati. A partire dal convincente vincitore del patavino Elwood Medium, Bonjovi Mmg, confinato in seconda fila unitamente a Bruccione Fas. C’è poi lo squadrone in giubba gialla di casa Gocciadoro, formato da Bigbusiness Arc e Big Capar che potrà contare su eccellenti numeri d’avvio che ne fanno il team da battere nella contesa cesenate. Da non sottovalutare la presenza di Bepi Bi, del tosco campano Boston Luis e di Bardo Di Poggio, guidato da Roberto Andreghetti. La sfida in rosa, dedicata alla memoria dell’avvocato Augusto Calzolari, propone un contesto tecnico di tutto rispetto il cui pronostico in ottica vittoria appare quanto mai difficile. Le scelte vanno dalla precoce Babirussa Jet a Buena Suerte Bi che a due anni ha fatto suo il Gp Mipaaf Filly. Paiono invece in calo le quotazioni della campana Belen Hall Fas. Molte le figure emergenti: Birba Caf che con 1.13.9 detiene il record tricolore sulla media distanza per una femmina di tre anni, l’imbattuta Borboletta, Betta Zack, Birba Pizz e Bernadette Jet guidata da Roberto Andreghetti. Ieri sera la maratona del premio Club Ippodromo è stata vinta come da pronostico dal penalizzato Suerte’s Cage guidato magistralmente da Alessandro Gocciadoro, secondo Vanvitelli con Roberto Vecchione, terza Zola Budd affidata a Roberto Andreghetti.