Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
MOTORI: La Superbike si sposta a Donington, Melandri “Non vedo l’ora di riscattarmi”
sport

MOTORI: La Superbike si sposta a Donington, Melandri “Non vedo l’ora di riscattarmi”

  • Di:
  • 220 visualizzazioni

Reduce da due podi in altrettante gare ad Imola, il team Aruba.it Racing - Ducati è pronto ad affrontare il sesto round stagionale del Campionato Mondiale Superbike, che questa settimana farà  tappa a Donington (Regno Unito). Sullo storico tracciato del Leicestershire, che nel 1988 ha ospitato la prima gara in assoluto del mondiale delle derivate di serie, Chaz Davies è ancora alla ricerca del primo successo in Superbike, mentre Marco Melandri può vantare due vittorie, anche se l'ultima risale al 2012: per entrambi, in vista del giro di boa del campionato, l'obiettivo prefissato è di battere i principali rivali in classifica ed accorciare le distanze. Michael Ruben Rinaldi, in progressiva crescita e due volte settimo ad Imola, sarà  nuovamente in pista con i colori dell'Aruba.it Racing - Junior Team. Dopo cinque round, Davies (162 punti) e Melandri (131 punti) sono rispettivamente secondo e quarto in campionato, mentre Rinaldi (39 punti) è dodicesimo.
"La pista di Donington mi piace molto - commenta Marco Melandri  - e in passato vi ho ottenuto dei bei risultati. Non è stato questo il caso lo scorso anno, ma allora eravamo appena entrati in un momento di difficoltà  mentre oggi siamo più consapevoli dei nostri punti di forza e degli aspetti da migliorare. Pare che il meteo potrebbe essere clemente, il che è un buon punto di partenza, ed anche il nostro pacchetto è sempre più a punto, anche se i nostri diretti rivali sembrano essere migliorati ancora. Nei test al Mugello abbiamo avuto alcune conferme importanti, non vedo l'ora di tornare a gareggiare".
"Con tre round alle spalle - gli fa eco Michael Ruben Rinaldi - io e la squadra abbiamo accumulato sempre più esperienza. Imola ha rappresentato un altro weekend positivo, ed ora andiamo a Donington, una pista che mi piace, con più dati a nostra disposizione e l'obiettivo di avvicinarci ulteriormente ai migliori. Il nostro livello è in crescita e dobbiamo semplicemente continuare su questo percorso, lavorando soprattutto sul passo gara. Sono fiducioso".