Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

VOLLEY: Che fatica per la Consar Ravenna con Sora, Lavia guida al 3-2 in rimonta | VIDEO

  • Di:
  • 181 visualizzazioni

Ci sono volute ben due ore di gioco e tanta sofferenza al Pala De Andrè per decretare il terzo successo consecutivo di Ravenna, il sesto in questa stagione di Superlega. Dopo Verona e Padova, la Consar piega con difficoltà Sora e a brillare è Daniele Lavia, al rientro in campo. In palio ci sono punti pesanti per la classifica e per la salvezza che entrambe le squadre mirano, il primo set va ai giallorossi col punteggio di 25-19, poi i ciocari ultimi in classifica con due frazioni fotocopia compiono il ribaltone grazie al doppio 21-25 consecutivo. Decisiva quindi la quarta ripresa con Sora avanti 22-23 incapace però di chiudere la sfida a proprio favore. Dal canto suo Bonitta ha tirato fuori dai suoi ragazzi la forza e il carattere necessari per imporsi sul 25-23 e tenere viva la gara. Una sfida che dall’orlo del baratro si sposta magicamente al successo al tie break col 15-10 che vale il 3-2 finale e fa salire i romagnoli a quota 18 punti. In attesa degli altri incontri odierni, la Porto Robur Costa aggancia Padova a metà classifica.

Ravenna-Sora 3-2 (25-19, 21-25, 21-25, 25-23, 15-10)

CONSAR RAVENNA: Saitta 3, Vernon Evans 16, Cortesia 9, A. Grozdanov 8, Ter Horst 9, Cavuto 15, Kovacic (lib), Stefani, Recine, Batak, Bortolozzo 1, Lavia 18. Ne: Marchini (lib.), Alonso. All.: Bonitta.
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Radke 1, Miskevich 15,  Caneschi 7, Di Martino 7, B. Grozdanov 21, De Barros 15, Sorgente  (lib.), Alfieri, Fey, Van Tilburg, Mauti (lib.). Ne: Scopelliti, 
Battaglia. All.: Colucci.
ARBITRI: Vagni di Perugia e Zanussi di Casale sul Sile.
NOTE: Durata set: 26’, 27’, 29’, 33’, 18’ tot. 133’. Ravenna (3 bv, 20 bs, 7 muri, 16 errori, 53% attacco, 41% ricezione, di cui 32%  perfette), Sora (4 bv, 16 bs, 5 muri, 12 errori, 41% attacco, 58% 
ricezione, di cui 31% perfette). Spettatori: 1351 per un incasso di  8881 euro. MVP: Lavia.