Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

In evidenza

FORLÌ: Aeroporto, annunciato l'avvio dei voli ad aprile | VIDEO Economia

FORLÌ: Aeroporto, annunciato l'avvio dei voli ad aprile | VIDEO

"Ci siamo dati una scadenza: voli dal primo aprile 2019. Vedo uno scalo nazionale, con un occhio puntato all'Est europeo e alle capitali continentali, e sinergie con Bologna". Lo spiega al Qn-Resto del Carlino Ettore Sansavini, presidente del Gruppo Villa Maria (uno tra i maggiori gruppi italiani attivo nella sanità e nel benessere della persona) e tra i principali partner della F.A. srl, la società impegnata nel rilancio dell'aeroporto 'Ridolfi' di Forlì con un investimento complessivo tra i 15 e i 20 milioni. L'aeroporto è bloccato dalla primavera 2013, ma "contiamo sulla conclusione dell'iter di Enac per avviare i lavori di riqualificazione. Le cose da fare sono tante, gli investimenti sono elevati, ma noi vogliamo accelerare e non aver trovato intoppi in quest'ultima fase burocratica aumenta la nostra determinazione di cittadini impegnati per la Romagna a spingere sull'acceleratore. Non si tratta di un'attività imprenditoriale fine a se stessa: io vi leggo l'impegno degli imprenditori per creare un punto fermo nello sviluppo di tutta la Romagna". Sansavini crede anche in una sinergia indispensabile con il 'Marconi' di Bologna: "parliamo di uno scalo che sta avendo ormai da diversi anni una crescita continua, al punto che stanno emergendo problemi di spazio e di capienza. Il Ridolfi è nella posizione strategica per essere un'ulteriore pista anche al servizio del capoluogo regionale: i collegamenti, sia stradali che ferroviari, tra le due città sono rapidi". Su una forma di collaborazione con Bologna interviene sulle pagine riminesi del Resto del Carlino anche il presidente di Confindustria Romagna, Paolo Maggioli, che definisce in prospettiva "assolutamente auspicabile" quella tra lo scalo del capoluogo e il 'Fellini', dove sono previsti investimenti di 22 milioni fino al 2023 per riqualificare terminal, parcheggi e aree esterne ed aumentare la sicurezza, oltre ad un piano di sviluppo voli che comprende dal 2019 il potenziamento delle rotte Ryanair e il ritorno dei collegamenti dalla Germania grazie a Lufthansa. "Serve lungimiranza da parte di Bologna, con un ruolo importante della Regione. Quella lungimiranza che su altre partite (vedi le fiere) non si è vista. Rimini non può fare a meno di un aeroporto in salute: per il turismo, per le fiere e i congressi che ospita, è fondamentale".


CERVIA: Tutto pronto per Ironman, attese 15mila presenze | VIDEO Attualità

CERVIA: Tutto pronto per Ironman, attese 15mila presenze | VIDEO

L’Assessore Corsini “Già pronti ad alzare la posta sul turismo sportivo”   A Cervia e territori limitrofi in arrivo da tutto il mondo migliaia di atleti per l’eccezionale appuntamento del weekend del 22-23 settembre – Indotto economico e grande visibilità internazionale per il territorio e l’industria turistica della Romagna con L’IRONMAN – Il turismo dei grandi eventi legati allo sport sempre più centrale e strategico – Corsini: “Siamo già al lavoro per mettere in campo altre grandi novità e alimentare ulteriormente il turismo sportivo” Risponde perfettamente all’obiettivo di crescita delle quote turistiche internazionali di questa Giunta regionale l’IRONMAN, in calendario per il secondo anno a Cervia il 22 e 23 settembre. La gara di triathlon più prestigiosa al mondo, già dalla scorsa edizione, ha avuto un significativo impatto anche in termini di numeri: 2500 gli atleti provenienti da ogni parte del mondo (quest’anno ne sono attesi 2700), di cui il 70% in arrivo dall’estero, in particolare da USA, Australia, Gran Bretagna, Germania, Francia e Paesi asiatici. L’evento, sold out anche quest’anno, vale circa 15.000 presenze turistiche, calcolando che gli atleti, il cui pernottamento medio è di 4 notti, sono di norma accompagnati da tre/quattro persone. «Una sfida vinta nel 2017 grazie a un grande gioco di squadra del turismo emiliano romagnolo che ha coinvolto e aggregato pubblico e privati – commenta l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini – nella consapevolezza comune che l’IRONMAN rappresenta un’opportunità per esaltare la vocazione sportiva della Romagna e per valorizzarne internazionalmente l’offerta turistica, dal mare all’entroterra. La presenza sul territorio di impianti efficienti e strutture ricettive di qualità, oltre a una grande cultura dell’accoglienza, ci consentono di ospitare con successo eventi sportivi di caratura mondiale, preziosi e strategici in termini di visibilità mediatica e indotto economico. Una strada che intendiamo continuare a percorrere: siamo già al lavoro per mettere in campo altre grandi novità e alimentare ulteriormente il turismo sportivo, un segmento le cui potenzialità sono in costante crescita. A tale proposito dal 2019 Apt Servizi Emilia Romagna metterà ufficialmente in campo una specifica Unità Operativa, che lavorerà in sinergia con i Convention Bureau dei singoli territori proprio per selezionare e portare in Emilia Romagna nuovi eventi sportivi di caratura internazionale». Per Cervia e i territori limitrofi (Ravenna, Cesena, Forlì, Bertinoro e Forlimpopoli) l’IRONMAN è senz’altro una grande occasione di visibilità, ma grazie alla crescita dei servizi offerti per lo sport e il benessere lungo tutta la Riviera emiliano romagnola i turisti appassionati della vacanza attiva sono in costante aumento. I vacanzieri che svolgono attività fisica durante la permanenza sul territorio rappresentano più di un terzo dell’intero movimento turistico regionale. Nel corso dell’anno si moltiplicano poi gli appuntamenti nazionali e internazionali sul territorio, tra cui maratone, gare di cicloturismo e nuoto in acque libere, prove ideali per chi vuole allenarsi in vista di eventi impegnativi come l’IRONMAN. (nel filmato un estratto del telegiornale di TR24 Canale 11)



RIMINI: Non vuole usare il condom, giovane prostituta rumena violentata Cronaca

RIMINI: Non vuole usare il condom, giovane prostituta rumena violentata

L'avrebbe violentata perché pretendeva di fare sesso senza preservativo. Una giovane prostituta rumena ha denunciato un facoltoso imprenditore di San Marino, con cui spesso si intratteneva, in base a quanto sarebbe accaduto qualche giorno fa in un albergo a quattro stelle di Rimini. Secondo il racconto della escort avrebbero prima cenato insieme ad alcuni amici per poi concludere la serata in hotel. Lì l'uomo, differentemente dal solito, avrebbe preteso di avere un rapporto non protetto, di fatto violentando la ragazza al suo rifiuto. "Mi ha lasciato solo i soldi per il taxi" ha raccontato agli inquirenti che sono stati allertati dai sanitari del pronto soccorso dell'ospedale Infermi che hanno visitato la prostituta trovandole diversi lividi sul corpo. Le indagini proseguono.


FAENZA: Si finsero minorenni in abbandono, il Comune chiede i danni Cronaca

FAENZA: Si finsero minorenni in abbandono, il Comune chiede i danni

Il Comune di Faenza ha chiesto 20 mila euro di danni a tre giovani albanesi, all’epoca dei fatti minorenni, che si erano finti in stato d’abbandono, senza genitori e parenti. Tale richiesta di risarcimento segue una recente sentenza del tribunale dei Minori di Bologna su un caso avvenuto sempre a Faenza nei confronti di un altro giovane, anche lui di origine albanese. In particolare il ragazzo è stato condannato lo scorso luglio a un anno di carcere e 500 euro di multa per truffa aggravata ai danni dello Stato.


Notizie recenti