Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

In evidenza

RAVENNA: Matteo Cagnoni condannato all'ergastolo per l'omicidio Ballestri Cronaca

RAVENNA: Matteo Cagnoni condannato all'ergastolo per l'omicidio Ballestri

In corte d'assise a Ravenna per il femminicidio del 16 settembre 2016.   Dopo lunghe ore di camera di consiglio, la corte d'assise di Ravenna ha condannato all'ergastolo il dermatologo Matteo Cagnoni, 53 anni, al processo per l'omicidio pluriaggravato della moglie, la 39enne Giulia Ballestri ammazzata a bastonate la mattina del 16 settembre 2016 in una villa di famiglia da tempo disabitata nel centro della città. L'imputato è stato condannato anche al risarcimento di tutte le parti civili. Novanta giorni per le motivazioni. Si attendono ora le mosse della difesa che potrebbe ricorrere in appello. ULTERIORI AGGIORNAMENTI E VIDEO NELLE PROSSIME ORE


EMILIA-ROMAGNA: GdF individua in 17 mesi 753 evasori totali, 2 mld sottratti al fisco Cronaca

EMILIA-ROMAGNA: GdF individua in 17 mesi 753 evasori totali, 2 mld sottratti al fisco

Sviluppate dalla Guardia di Finanza, in Emilia-Romagna nel 2017 e nei primi mesi del 2018, oltre 11.142 deleghe di indagine assegnate dalla magistratura, delle quali 6.422 portate a conclusione. Nel contrasto all'evasione, eseguite 5.066 verifiche a tutela degli interessi erariali; 1.553 persone denunciate, mentre ammonta a oltre 2 miliardi di euro la base imponibile sottratta a tassazione. In tutto, in regione, scoperti 753 evasori totali, mentre, in relazione a reati fiscali, sequestrati beni per 57 milioni di euro. Sono alcuni dei dati presentati, al Comando regionale di Bologna, in occasione del 244esimo anniversario della fondazione del corpo delle Fiamme Gialle. "In una società complessa come la nostra, la Guardia di Finanza - ha dichiarato il comandante regionale Giuseppe Gerli - cerca di essere un presidio solido di sicurezza e di sicurezza economico-finanziaria". A livello regionale, eseguiti 794 accertamenti nell'ambito delle disposizioni 'antimafia'.    "Quasi 100 milioni di beni sono stati confiscati - ha aggiunto Gerli - ovvero che sono rientrati nel patrimonio dello Stato e sono tornati, quindi, alla collettività". Lente di ingrandimento anche sul territorio di Bologna, dove sono state sviluppate 1.450 deleghe di indagine a fronte di 939 portate a termine. Nella lotta all'evasione, eseguite 225 indagini di polizia giudiziaria a cui si aggiungono 677 interventi fra verifiche e controlli fiscali a tutela degli interessi erariali. Denunciate 270 persone, mentre ammonta a 1.479 miliardi di euro la base imponibile sottratta a tassazione. Scovati 99 evasori totali che, secondo i finanzieri, hanno sottratto a tassazione una base imponibile di 61 milioni ed Iva per oltre 14,5.


RAVENNA: Minacce di morte su Facebook a magistrati, si indaga Cronaca

RAVENNA: Minacce di morte su Facebook a magistrati, si indaga

Pubblicata foto procuratore, citato anche presidente dell'Abi   Minacce di morte ad alcuni magistrati in servizio a Ravenna, anche il Procuratore capo Alessandro Mancini e il presidente del Tribunale Roberto Sereni Lucarelli, sono state pubblicate su Facebook da un profilo battezzato 'Antony Marino'. Avviati gli accertamenti per risalire all'identità dell'autore. Il lungo messaggio, postato nelle settimane scorse e segnalato ora agli inquirenti, è "dedicato al Procuratore capo della Repubblica di Ravenna" di cui è stata pubblicata una foto. Viene citato anche il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli. Contiene poi riferimenti di non semplice comprensione a magistrati requirenti, giudicanti e onorari con tanto di date e luoghi di nascita, alcuni numeri di telefono e vari epiteti. Queste le minacce: "sarete ammazzati come le bestie che siete e per abbatterne uno di voi sono disposto a farne cadere centinaia, tutti quelli che in quel momento si troveranno vicino a voi anche se innocenti non mi sfuggirete. La corsa per voi è finita con me siete arrivati a capolinea".



RIMINI: Teatro Galli apre il 28 ottobre con Cenerentola di Rossini | VIDEO Attualità

RIMINI: Teatro Galli apre il 28 ottobre con Cenerentola di Rossini | VIDEO

Dopo 75 anni il Teatro Galli di Rimini riaprirà e lo farà con la Cenerentola di Rossini. La data dell’inaugurazione è stata fissata al prossimo 28 ottobre. Un’attesa straziante per la comunità locale con almeno tre generazioni di riminesi che hanno visto ogni giorno la scatola vuota del Galli senza poterne usufruire. È la fine di un incubo per l’amministrazione comunale che all’inaugurazione dedicherà due mesi di eventi.


Notizie recenti